La squadra del presidente Aisa ha espresso al meglio le potenzialità che la fanno ritenere una delle favorite del campionato regionale di Eccellenza

Il Todi si conferma una delle protagoniste di primo piano del campionato regionale di Eccellenza. La conferma viene dall’anticipo di ieri, nel quale la squadra di Ciucarelli ha messo sotto il Gualdo, rilevatosi formazione al di sotto delle attese, rifilandogli un sonoro 4 a 1.
I tuderti hanno messo a segno tre reti nel primo tempo: al 15′ su punizione di Mercuri, al 29′ su tiro di Storti deviato da un difensore e, prima del riposo, al 43′ ancora ad opera di Mercuri, autore di una autentica prodezza su cross di Pero Nullo che è apparso incontenibile anche al ritorno in campo per il secondo tempo, quando si è procurato al 14′ della ripresa un calcio di rigore trasformato da Tarpani.
Pochi minuti più tardi il portiere del Gualdo travolge, infortunandosi, il neo entrato Pagnotta e l’arbitro Ronzini di Città di Castello decreta nuovamente il rigore. Il numero 1 gualdese è costretto ad uscire dal campo e avendo la sua squadra già effettuato le tre sostituzioni, in porta va Campese, il quale si mette in evidenza respingendo il rigore battuto ancora da Tarpani.
Appagato dal 4 a 0, il Todi nell’ultima mezzora tira un po’ i remi in barca e e permette al Gualdo di andare in rete al 34′ con Romanelli, complice un’incertezza del portiere Formica. Nel finale c’è ancora spazio per le emozioni con il Gualdo che colpisce il palo con un colpo di testa di Pandolci.

condividi su: