Condividi su facebook
Condividi su twitter
I tentativi di un sessantenne sarebbero andati avanti a lungo: dall'estate 2006 al dicembre 2008, prima che la madre della piccola sospettasse qualcosa

Non molto tempo fa all’idea di anzianità si associava quella di rispetto.
Ora anche in Umbria sorge il sospetto che l’antico detto “invecchiando, impazzendo” sia un qualcosa che è facile ritrovare nella realtà di tutti i giorni o forse i sessant’anni non sono più un’età anziana che merita rispetto.
Infatti un pensionato sessantenne di Orvieto è stato arrestato dai carabinieri per avere più volte molestato sessualmente una ragazzina di 12 anni sua vicina di casa in una frazione della città.
L’uomo era vicino e amico della sua famiglia che qualche volta affidava a lui la ragazzina.
I militari hanno anche accertato che l’uomo avrebbe promesso alla piccola cento euro per un rapporto che però non si è mai consumato.
Secondo gli investigatori le molestie si sono verificate tra l’estate del 2006 e il dicembre scorso nell’abitazione del pensionato, risultato già inquisito in passato ma non per reati specifici.
È stata la madre della piccola a notare un comportamento strano da parte della figlia e ciò fa sperare che almeno qualcuna della vecchie e sane abitudini umbre non siano andate perse.

condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter