Sabato sera il primo di quattro eventi enogastronomici organizzati dall'Associazione Progres per promuovere l’eccellenza vitivinicola locale 
vigneti

Torna per il secondo anno consecutivo il Tour del Grechetto di Todi ideato e promosso  dall’Associazione Progres – Produttori Associati Vino Grechetto di Todi con l’obiettivo di far conoscere e valorizzare il Grechetto di Todi quale importante espressione dell’eccellenza dei vitigni autoctoni del territorio tuderte.
Dopo il successo dell’edizione 2008 a Cannes, Todi e Roma, si riparte con il tour dal titolo “Grechetto di Todi. Experience 2009” con il primo dei quattro eventi enogastronomici in programma quest’anno a Todi.
Sabato 12 settembre, in occasione del Todi Arte Festival, sono previste le performance culinarie dello chef Cesare Marretti che preparerà per gli ospiti un menù studiato appositamente per esaltare le qualità del Grechetto di Todi con singolari e scenografici abbinamenti con prodotti tipici umbri. La conduzione della serata e della degustazione sarà a cura di Luciano Mallozzi, docente dell’Associazione Italiana Sommelier e da quest’anno presente insieme a Marretti nella trasmissione televisiva “La Prova del Cuoco” in onda tutti i giorni su RAI 1.
La cena verrà servita nella suggestiva cornice dei voltoni del Palazzo Comunale di Todi, in piazza del Popolo, a partire dalle ore 21.
L’iniziativa e il tour sono stati realizzati, grazie al contributo della Regione Umbria e dell’Unione Europea, per promuovere la qualità e l’eccellenza del Grechetto di Todi.

Il presidente dell’Associazione Stefano Todini crede nel progetto presentato: “Il Tour Grechetto di Todi 2009 servirà a far conoscere la qualità della produzione vinicola delle nostre zone, vini che rappresentano punte d’eccellenza di produzione del nostro territorio. Ad oggi le 5 aziende associate producono oltre 300 mila bottiglie di Grechetto di Todi DOC Colli Martani. Ci troviamo di fronte ad una importante sfida e con l’aiuto delle Istituzioni sono sicuro che riusciremo ad affrontare con successo la competitività anche dei mercati internazionali”.
Questo sarà solo il primo di una serie di appuntamenti che si terranno in Umbria: per far conoscere questo prodotto verranno organizzati 4 eventi enogastronomici, degustazioni, visite guidate presso gli impianti di produzione e seminari.

L’Associazione Progres, costituita nel 2007, ha riunito le più significative realtà vitivinicole della zona per sostenere e diffondere la cultura della qualità della produzione vitivinicola del territorio del Comune di Todi in Umbria.
Il Grechetto di Todi è prodotto con almeno l’85% di una particolare varietà di Grechetto coltivata esclusivamente nel comprensorio della città di Todi. Fin dal 1974 la produzione ha ottenuto la qualifica di Denominazione di Origine Controllata – DOC Colli Martani – per la più vasta area a Nord-Est e a Sud-Ovest del crinale di questi colli.
Tra le uve a bacca bianca del territorio sicuramente il Grechetto di Todi ricopre un ruolo primario: è un’uva autoctona dell’Umbria da sempre pregiata per le sue caratteristiche uniche e fonte d’orgoglio per i coltivatori della regione.
Il vitigno, originario della Magna Grecia e importato in Italia dagli Etruschi oltre 3000 anni fa, ha poi trovato il suo habitat sulle colline della valle a sinistra del Tevere.
La zona di produzione è ricca di tradizioni vinicole che risalgono ad epoche antiche, basti pensare che già Plinio il Vecchio elogiava i vini di questo territorio nel XIV secolo nella sua “Storia Naturale”.

condividi su: