Condividi su facebook
Condividi su twitter
Un tamponamento sulla "Centrale Umbra" ha avuto gravissime conseguenze per un bimbo di 10 mesi, trasportato in elicottero all'ospedale Meyer di Firenze; a 24 ore dall'incidente condizioni ancora gravi
elicottero-osp-perugia

L’incidente stradale avvenuto questa mattina mercoledì 22 Ottobre, intorno alle ore 9.45 , lunga la statale 75, all’altezza dello svincolo di Rivotorto di Assisi ha avuto conseguenze importanti.  
Un bambino, di dieci mesi, che era stato posizionato regolarmente dalla madre in un seggiolino, a seguito di un violento tamponamento tra autovetture è stato sbalzato in avanti con gravi conseguenze alla testa.

Il piccolo, trasportato all’ospedale S. Maria della Misericordia di Perugia da una autoambulanza partita dalla postazione di Assisi è  stato sottoposto dai sanitari del Pronto Soccorso ad accertamenti radiologici che hanno evidenziato un “ grave trauma cranico-encefalico”.

Dopo essere stato intubato in Sala Emergenza “ Domenico Tazza” ed “attaccato” ad un respiratore artificiale , il bimbo è stato trasferito in elicottero all’Ospedale Pediatrico Meyer di Firenze.ospedale-meyer A comunicarlo il coordinatore infermieristico della centrale del 118 Giampaolo Doricchi, attraverso l ‘ufficio stampa dell’azienda Ospedaliera di Perugia.

Il velivolo sanitario è atterrato all’avio superficie perugina “Franco Tomassoni “ alle 15 e l’equipaggio, composto da un medico anestesista ed una infermiera ha accolto il bambino, i cui genitori sono partiti al seguito in auto.
Viene confermata la gravità della prognosi ed il rischio di vita per il piccolo.

aggiornamento 23 ottobre
Restano gravi, a 24 ore dall’incidente, e la prognosi è sempre riservata, le condizioni del bambino di dieci mesi.
All’arrivo al Meyer,il piccolo era stato sottoposto ad una ulteriore Tac dopo quella che aveva accertato il grave trauma cranico con ematoma sub durale
Sulla base dei riscontri  è iniziato il monitoraggio della pressione intra cranica dopo l’applicazione di una valvola .

Il medico in servizio al Pronto Soccorso di Perugia, Massimo Siciliani si è messo stamani in contatto con il Reparto di Rianimazione del Meyer e , attraverso l’Ufficio Stampa dell’Azienda Ospedaliera di Perugia, riferisce che” al momento non è previsto alcun intervento chirurgico per la riduzione della emorragia cerebrale“.
Al capezzale del bambino si trovano da ieri pomeriggio i genitori, che avevano  rifiutato il ricovero  per le conseguenze  del tamponamento subito dall’auto sulla quale viaggiavano con il loro figlioletto

condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter