Condividi su facebook
Condividi su twitter
Finisce 70 a 64 una partita non bella tecnicamente, ma con un grande agonismo da entrambe le parti
basket-canestro-palla-pallone-5

Si dice che i successi faticati danno più soddisfazione ed è stato proprio così per i cestisti tuderti.

Parte forte l’Almasa che cerca fin dall’inizio di mettere la partita sul binario giusto.
Aggressività e velocità per la squadra di Maglione.
Ma dura poco per la scarsa vena realizzativa che contraddistingue i primi due quarti

Il Bastia di Calisti, giunto a Todi galvanizzato dalla prima vittoria contro il Gubbio, cerca di rallentare il ritmo per sfruttare la sua migliore prestanza fisica.
Riesce a limitare l’attacco tuderte  dove un Trastulli super controllato non riesce ad incidere sulla gara.
Di contro Bastia fa leva su un grande Orazi per rimanere incollata alla gara. 22 a 20 all’intervallo lungo.

Al rientro finalmente si vede un gioco migliore per entrambe le squadre che sembrano anche piu motivate.
Bastia mette anche il naso avanti ma Todi è brava con Simoni (fondamentale il suo 10 su 11 ai tiri liberi) e Nicola Chinea a scardinare la difesa ospite e finalmente trova anche in Agliani e Trastulli i giusti terminali offensivi
Finisce 70 a 64  una partita non bella tecnicamente  ma con un grande agonismo da entrambe le parti con Todi che incassa due punti di importanza per la classifica.

Almasa Basket Todi  basket Bastia 70 64
Parziali (13,10    7,10     25,22     23,22)

Almasa Basket Todi: Parretta, Trastulli 13, Agliani 13, Buondonno 7, Grighi 5, Chinea G. 1, Tingoli 2, Bertoli, Valli, Chinea N. 9, Ofosu, Simoni 20. All. Maglione
Bastia: Calzoni 15, Baldinelli, Foiano, Capponi 6, Canfora, Mazzotti 3, Bacocco 3, Alunni 8, Orazi 17, Guillo, Battiloro 2, Dolic 11. All. Calisti

condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter