Condividi su facebook
Condividi su twitter
Tra essi, Ubaldo Martoni che tra le sue ottanta maratone ne annovera ben undici nella grande Mela
NEW YORK

Nessuna maratona riesce ad attrarre l’attenzione del mondo intero come quella di New York, ed anche quest’anno e’ successo per l’edizione numero 45 di domenica scorsa.

I 50 mila podisti partiti dal ponte di Verrazzano che collega Staten Island a Brooklyn per i 42,195 metri hanno sicuramente vissuto un’emozione unica, sospinti al traguardo da un tifo di centinaia di migliaia di persone lungo Brooklyn, Queens, Bronx e Manhattan e dai tanti appassionati collegati via web.

Gli italiani al via erano piu’ di 2000 e tra loro erano presenti, oltre il campione olimpico 2004 Stefano Baldini, anche degli iscritti all’Amatori Podistica Terni.
Tutti sono giunti al traguardo e hanno festeggiato il veterano Ubaldo Martoni che tra le sue ottanta maratone ne annovera ben undici nella grande Mela, quest’anno pero’ in compagnia anche della figlia maratoneta, Caterina.

UBALDO MARTONI

Ecco i loro tempi : Luisiana Grandoni 4h00’46’’, Valentino Borghetti 4h00’49’’, Danila Camaiani 4’01’07’’, Stefania Silverio 4h17’27’’, Caterina Martoni 4h30’45’’, Paolo Chiappalupi nonostante un infortunio conclude in 5h58’33’’, e l’ambasciatore APT Ubaldo Martoni 7h18’58’’.
Tutti hanno poi promosso all’interno dell’expo marathon la Maratona di San Valentino che si terra’ a Terni il 21 febbraio 2016.

Nessuna sorpresa neanche dal punto di vista dei vincitori, ancora una volta e’ il Kenya a dettare legge alla maratona di New York, a trionfare sono infatti Stanley Biwott, primo al traguardo in 2h10’34”, e Mary Keitany, che replica il successo del 2014 della prova femminile in 2h24’25”.

condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter