Condividi su facebook
Condividi su twitter
L'assessore Barberini comunica che sono state avviate le procedure concorsuali per la copertura di sei strutture complesse nelle usl umbria 1 e 2
ospTerni-ass-barberini

In arrivo sei nuovi primari in alcuni ospedali nel territorio delle due Aziende sanitarie dell’Umbria. La Giunta regionale, su proposta dell’assessore regionale alla Salute, alla Coesione sociale e al Welfare, Luca Barberini, ha infatti autorizzato l’avvio delle procedure concorsuali per la copertura di sei strutture complesse nelle Usl Umbria 1 e Umbria 2.
In particolare, nella Usl Umbria 1, è stato dato il via libera alla copertura della struttura complessa “Urologia aziendale”, di quella di “Ortopedia e traumatologia” per l’ospedale di Città di Castello e di quella di “Medicina” per il nosocomio di Gubbio-Gualdo Tadino.
Nella Usl Umbria 2 sono state invece autorizzate le strutture complesse di “Medicina generale” per il presidio ospedaliero di Foligno, di “Oculistica” per quello di Orvieto e di “Pediatria” per gli ospedali di Foligno e Spoleto.
“Continuano – evidenzia Barberini – la riorganizzazione e il rafforzamento dei servizi sanitari regionali, sia in ambito ospedaliero sia territoriale. Si tratta di interventi utili non solo a coprire il turn over, ma anche a migliorare l’organizzazione di alcune strutture ospedaliere nella rete dell’emergenza-urgenza per dare risposte più adeguate ai bisogni di salute dei cittadini.”
“Le strutture complesse autorizzate – prosegue l’assessore – sono in linea con quanto previsto dal decreto ministeriale ‘70/2015’, con cui sono stati definiti gli standard qualitativi e strutturali dell’assistenza ospedaliera per garantire appropriatezza e qualità delle prestazioni, nonché con la programmazione regionale su rete ospedaliera e servizi territoriali. Le due Usl autorizzate avvieranno, a breve, le procedure concorsuali per la scelta dei sei nuovi primari”.

condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter