Condividi su facebook
Condividi su twitter

Forza Italia Todi esprime il massimo apprezzamento per l’eccezionale lavoro che l’Assessore Elena Baglioni e il Sindaco Antonino Ruggiano hanno intrapreso per l’attivazione del programma Regionale per il passaggio dalla TARI al sistema di tariffazione puntuale (TARIP) per ciò che concerne la raccolta dei rifiuti.
Lo sforzo dell’Amministrazione, in pieno accordo con il gestore del servizio GESENU, si è concretizzato in un piano operativo che a partire dal centro storico verrà esteso a tutto il territorio comunale e che a regime consentirà da un lato a migliorare la differenziazione e la valorizzazione delle frazioni secche riciclabili (carta, vetro, plastica e metalli) e dall’altro a perequare la tariffa del servizio sulla base del rifiuto realmente conferito da ogni singolo cittadino. Si abbandonerà perciò l’attuale criterio di applicazione della tariffa basato sulla superficie immobiliare abitativa di proprietà, per dare seguito al più equo e razionale criterio di pagamento basato sul peso dei rifiuti realmente conferiti. Grazie all’eccezionale ed accurato lavoro dell’Assessore Baglioni la città di Todi si prepara a vivere una svolta epocale già a partire dal prossimo anno (2019). Si comincerà dal centro storico con la raccolta “porta a porta” dell’umido e dell’indifferenziato; contestualmente i contenitori dei rifiuti saranno dotati di un microchip attraverso cui si avrà la “personalizzazione” del cassonetto e conseguente associazione dello stesso all’utenza TARI. Spariranno i cassonetti di prossimità dell’umido mentre resteranno quelli della carta della plastica e del vetro, differenti e meno impattanti degli attuali, che verranno poi dotati di lucchetto. Ogni famiglia quindi, sarà dotata dei propri contenitori ove riporre il rifiuto umido e quello indifferenziato che verranno poi raccolti puntualmente casa per casa. Insieme a GESENU il Comune di Todi attiveranno anche un importante e doveroso servizio di controllo atto a evitare discariche abusive e sanzionare eventuali quanto deprecabili atti di inquinamento ambientale.
L’immenso e delicato lavoro dell’Assessore Elena Baglioni, presentato ufficialmente la scorsa settimana presso la Sala Giunta del Comune di Todi insieme alla dirigenza GESENU, sarà seguito da una serie di incontri aperti ai cittadini che verranno svolti in tutto il territorio comunale ed in occasione dei quali saranno fornite tutte le doverose informazioni ed i dettagli del nuovo piano.
La città di Todi, già oggi con una percentuale di raccolta differenziata superiore al 70%, si appresta a divenire la prima realtà in Umbria e, di fatto, farà da apripista e da modello per tutta la Regione.

condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter