Verrà presentato sabato 9 febbraio, alle ore 17, all'Hotel Tuder
elio andreucci

Una storia iniziata con la scoperta improvvisa di una grave patologia, che ha svegliato un intimo desiderio di raccontare, con cronologica corrispondenza, i momenti più impegnativi vissuti, dall’inizio della sconfortante avventura, durante lo svolgersi delle incerte fasi, fino alla sua momentanea e convenzionale sospensione.

E’ il “cuore” del nuovo libro di Elio Andreucci, alla sua seconda fatica letteraria. Si intitola “Perchè”, che verrà presentato sabato 9 febbraio, alle ore 17, all’Hotel Tuder, alla presenza del dirigente scolastico del Liceo Jacopone, Sergio Guarente, dell’avvocato Giuseppe Caforio, presidente dell’AUCC Umbria, e della dott.ssa Anna Mossutto, giornalista.

“Tanti i “Perchè’” che via via si sono accumulati nella mente e nonostante i vari tentativi per trovare una risposta, attraverso lunghe e profonde riflessioni, non è arrivata nessuna risposta capace di donare una sufficiente serenità. Pagine di meditazioni con incerte considerazioni sui valori esistenziali che accompagnano le nostre difficoltà quotidiane – scrive l’autore – chiamando in causa l’operato dell’uomo e la sua responsabilità difronte ai tanti eventi che minano la nostra incolumità“.

condividi su: