La sciabolatrice umbra si è qualificata a Caorle ai campionati assoluti; non ce l’ha fatta invece la più giovane sorella Amelia
Vally foto

Nella seconda gara Open Nazionale svoltasi domenica scorsa a Caorle (Venezia), Vally Giovannelli, allenata dal maestro Andrea Aquili, si è qualificata ai Campionati italiani assoluti che si svolgeranno a Palermo dal 6 al 9 giugno. È la prima volta che la giovane sciabolatrice umbra, classe 2001, si qualifica direttamente ai Campionati italiani assoluti. 

A Caorle la Giovannelli ha raggiunto la quindicesima posizione, superata per 15 a 5 dalla ventisettenne Caterina Navarria del Centro sportivo dell’Esercito, quest’ultima arrivata poi in finale dove è stata battuta da Irene Vecchi del Gruppo scherma Fiamme gialle e atleta di punta della squadra nazionale con il punteggio di 15 a 10. 

Sulle pedane di Caorle ha debuttato nella stessa prova nazionale della categoria Assoluti anche l’altra Giovannelli, Amelia, di 14 anni, che ha avuto vita difficile sin dal girone davanti a avversarie più esperte. Amelia si è classificata al 55° posto: ora, per lei, la strada di Palermo passa per Cassino (Coppa Lazio 2019, sabato 13 aprile prossimo) e poi, semmai, per la Coppa Italia nazionale in programma, a maggio, ad Ancona. Un percorso che si annuncia tutto in salita per la giovanissima sciabolatrice, anch’essa allenata dal maestro Andrea Aquili e in forza, come la sorella maggiore, al Frascati scherma.

condividi su: