La Presidente ha annunciato che lunedì verranno attivate le procedure per la nomina di un commissario dell’azienda ospedaliera di Perugia.
marini bruxell

La Governatrice dell’Umbria Catiuscia Marini, anch’essa indagata nell’inchiesta sui concorsi nella sanità regionale, ha rivendicato la sua “assoluta estraneità”.
“Ho appreso grazie al puntuale lavoro degli inquirenti di una situazione sconcertante – ha detto Marini nel corso di una conferenza stampa appositamente convocata il sabato pomeriggio – che se sarà confermata risulta molto grave per la nostra regione”. “Tutelerò anche l’integrità morale della mia persona e della figura di presidente della Regione”.
“In questa fase mio interesse è ricercare la verità” ha sottolineato ancora la presidente della Regione.

La Presidente si è limitata a leggere una dichiarazione scritta senza rispondere alle domande dei giornalisti. In sala era presente anche il suo legale Nicola Pepe.
La Marini ha anche annunciato che lunedì verranno attivate le procedure per la nomina di un commissario dell’azienda ospedaliera di Perugia.

condividi su: