In occasione della "festa della mamma", al Centro Speranza di Fratta Todina, omaggio alla Beata di Collevalenza
madre-speranza
“Come una tenera Madre” è il titolo dell’evento promosso dall’Associazione Madre Speranza Onlus che si terrà venerdì 10 maggio alle ore 17 presso la tensostruttura del Centro Speranza a Fratta Todina.
L’incontro, gratuito, intende offrire un omaggio alla Beata Madre Speranza di Gesù, per ricordare il V° Anniversario della Sua beatificazione (che ricorre il 31 maggio) e i 70 anni di presenza delle Ancelle dell’Amore Misericordioso nel piccolo borgo in provincia di Perugia. Madre Speranza e le sue figlie – sin dal 1948 anno d’insediamento nel paese di Fratta Todina – hanno promosso opere a favore dell’infanzia e della gioventù. Dapprima con la scuola materna e il collegio e, successivamente, a partire dal 1984, attraverso il servizio del Centro Speranza rivolto alle persone con disabilità e alle loro famiglie. Le opere di promozione della vita più compromessa e di sollievo per le situazioni di povertà, disagio economico e sociale, sono ancora oggi ispirate e sostenute dal Carisma della Beata Madre Speranza che si è fatta segno con opere concrete dell’amore incondizionato, paterno e materno di Dio per tutti gli uomini, specialmente per i più piccoli e deboli.

Oggetto del programma dell’incontro è una riflessione sullo sguardo femminile, materno ed estremamente pratico della Beata.
Interverranno Padre Aurelio Perez, Superiore Generale dei Figli dell’Amore Misericordioso che illustrerà il tratto materno nel Carisma della Beata Madre Speranza e la dott.ssa Carla Gigli, educatrice professionale del Centro Speranza la quale parlerà della maternità nella relazione educativa che caratterizza l’agire pedagogico degli operatori del servizio riabilitativo “Centro Speranza”.
Le relazioni saranno intramezzate da esecuzioni musicali di flauto e pianoforte, a cura di Emanuela Dentini e Pier Gabriele Lini. Al termine dell’incontro la celebrazione eucaristica di Ringraziamento.

condividi su: