E' lo spettacolo che metterà in scena quest'anno, sabato 18 maggio, il laboratorio teatrale del liceo
chiostro liceo

A Todi lo spettacolo finale del laboratorio teatrale del Liceo costituisce un “fiore all’occhiello” dell’offerta formativa dello “Jacopone da Todi”, proponendo una “rivisitazione” dei testi e degli autori teatrali moderna ed accattivante, in cui gli studenti partecipanti al laboratorio e protagonisti dello spettacolo sono pienamente coinvolti, potendo esplicitare la propria creatività e curiosità intellettuale. E’ un momento importante per la crescita interiore degli allievi, che affinano le proprie capacità relazionali e le proprie attitudini alla ricerca, sviluppando curiosità e talento, volontà di partecipare e di creare.

Quest’anno, lo spettacolo rappresentato sarà “Un Ispettore”, liberamente ispirato all’“Ispettore generale” di Nikolaj Gogol’, con la regia di Massimo Capuano, del Centro di produzione teatrale “Fontemaggiore” di Perugia. Lo spettacolo si svolgerà sabato 18 maggio 2019, presso il Teatro comunale di Todi, con due rappresentazioni, la prima alle ore 11.00 per la comunità scolastica, e la seconda alle ore 20.30 per l’intera cittadinanza.

Lo spettacolo vedrà gli  studenti cimentarsi con “Un Ispettore”: in una tranquilla cittadina di provincia, dove la corruzione è all’ordine del giorno, giunge la notizia dell’arrivo di un ispettore in incognito che dovrebbe indagare sull’operato degli amministratori e vigilare sul buon governo della città. A causa di una serie di malintesi, un ciarlatano, con a seguito il suo fedele servitore, viene scambiato per l’ispettore e, approfittando della situazione, si arricchisce alle spalle dei maldestri corruttori.
Il lavoro è un riadattamento dell’“Ispettore generale” di Gogol’,
capolavoro satirico del drammaturgo russo, una commedia degli equivoci che mette a nudo la meschinità a tutti i livelli sociali della corruzione, un tema che purtroppo attraversa indenne i secoli.

condividi su: