Il Sindaco di Marsciano chiede al presidente del Consiglio Giuseppe Conte di prevedere nel pacchetto di misure annunciate, anche il completamento della ricostruzione del sisma del 2009
marsciano-panorama-col

Nei giorni scorsi, durante una visita in Valnerina, nei luoghi colpiti dal sisma del 2016, il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha annunciato un pacchetto di misure per la ricostruzione post sisma da inserire dentro il decreto, cosiddetto, Sblocca Cantieri. 

Il Sindaco di Marsciano, prendendo atto delle dichiarazioni del Presidente Conte, si rivolge a lui e a tutti i Parlamentari umbri sollecitando l’inserimento, nel pacchetto di norme annunciato, anche di un apposito capitolo per il completamento della ricostruzione post sisma del 2009, che ha interessato il territorio marscianese, segnalando in particolare che rispetto a quanto previsto dalla normativa per il sisma del 2016, permangono disparità di trattamento che riguardano, nello specifico, la ricostruzione di chi ha avuto danni parziali e delle seconde abitazioni. 

Si tratta, essendo la ricostruzione ormai completa per oltre il 90%, di introdurre semplici norme che mettano tutti sullo stesso piano e che prevedano un modesto stanziamento di pochi milioni di euro. Il Sindaco inoltre invita la Presidenza del Consiglio ad agire di concerto con Comune e Regione Umbria per una esatta rappresentazione della problematica sollevata e per la puntuale quantificazione dello stanziamento necessario. 

L’auspicio del Sindaco è quindi che, anche per il tramite Parlamentari umbri, si possa arrivare ad una definitiva soluzione della vicenda.

condividi su: