Tradizionali festeggiamenti dell’Arma dei Carabinieri ai Giardini del Frontone alla presenza delle maggiori Autorità Civili, Militari ed Ecclesiastiche
carabinieri1

Nella splendida cornice dei giardini del Frontone, in Perugia, si sono svolti i festeggiamenti del 205° anniversario della Fondazione della Festa dell’Arma. 

Alla presenza delle maggiori Autorità Civili, Militari ed Ecclesiastiche soci dell’Associazione Nazionale Carabinieri, il Co.Ba.R. (comitato di base per la rappresentanza militare), rappresentanze delle varie associazioni combattentistiche e d’Arma e i gonfaloni della Città di Perugia, della Regione Umbria e della Provincia di Perugia, è sfilato un Reparto di formazione dell’Arma agli ordini di un Ufficiale, così composto: 1° blocco in Grande Uniforme Speciale al comando di Ufficiale; 2° blocco composto da Comandanti di Stazione al comando di Ufficiale; 3° blocco composto da Carabinieri in uniforme da Ordine Pubblico, da militari dell’Aliquota di Primo Intervento, da Carabiniere di quartiere, da militari del NOE, NAS e TPC, al Comando di Maresciallo; 4° blocco composto da Carabinieri Forestali in uniforme da campagna, al comando di Maresciallo.

La cronaca dell’evento. Dopo l’ingresso del Labaro dell’Associazione Nazionale Carabinieri, sono sfilati i Gonfaloni della Regione Umbria, della Provincia e del Comune di Perugia. Successivamente, sono stati resi gli onori al Comandante della Legione Carabinieri Umbria, Generale di Brigata Massimiliano Della Gala. Momento toccante quello dell’alzabandiera, dove ha visto tutti i presenti intonare l’inno di Goffredo Mameli. Subito dopo è stato letto il messaggio del Signor Presidente della Repubblica Italiana, Sergio Mattarella; a seguire l’ordine del giorno del Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri, Gen. C.A. Giovanni Nistri.
Il Comandante della Legione, Gen. B. Della Gala, ha tenuto un breve discorso a cui è seguita la sfilata dei Carabinieri a cui sono stati tributati i riconoscimenti per brillanti operazioni e attività di servizio.  Tra i premiati, nella Stazione Gualdo Cattaneo e C.O. Compagnia Todi, hanno ricevuto un encomio semplice: M.O. ora Mar. Ca.  SAVASTANO Raimondo; Mar. PASSAMONTI Elena; App.Sc. Q.S. CATALANO Giuseppe; App.Sc.Q.S. VINCENZI Giulio.

Terminata la cerimonia, gli ospiti si sono spostati presso il chiostro del complesso di San Pietro che, con la sua Fondazione, ospita la facoltà di Agraria per un Vin d’honneur.  

È presente in Umbria, ormai da molti anni, sempre per garantire la tutela della salute dei cittadini, il Nucleo Carabinieri Antisofisticazione e Sanità che nell’ultimo anno ha eseguito 1568 ispezioni in esercizi commerciali, dove sono confezionati o distribuiti prodotti alimentari, rilevando circa 235 infrazioni amministrative per l’importo di euro 432.513,00, nonché circa 108 infrazioni penali. Le persone segnalate all’A.G. sono state 224 mentre 137 sono state le persone segnalate all’Autorità Amministrativa.  Infine, le strutture sequestrate sono state 17 per un valore complessivo di euro 25.890.300,00.

La protezione dell’ambiente è un settore particolarmente importante e per questo in Umbria è stato istituito sin dal 2003 il Nucleo Operativo Ecologico con personale che si dedica alla specifica attività, che nell’ultimo anno ha eseguito 297 ispezioni, rilevando 73 violazioni penali e 4 quelle amministrative. Per gli aspetti penali è seguita la denuncia in stato di libertà di 209 persone, l’irrogazione di sanzioni amministrative per circa euro 102.000,00 ed il sequestro di beni per oltre 612.000,00 euro. Tre sono stati i sequestri penali.

condividi su: