Nella bella stagione il tennis è uno degli sport più popolari e praticati; vediamo l’abbigliamento più confortevole e adatto a praticare questo sport
abbigliamento tennis

Il tennis è considerato da sempre uno sport completo e armonico che appassiona milioni di persone fin dal 1874, anno della sua invenzione ufficiale in Inghilterra. Certo, da allora molte cose sono cambiate a partire dal nome (che inizialmente era “pallacorda”!), passando per le regole di gioco fino ad arrivare all’abbigliamento dei giocatori che nel tempo ha subito modifiche e ammodernamenti continui. Oggi come oggi è fondamentale scegliere un abbigliamento tennis adatto, che sia comodo e confortevole sul campo, oltre che bello da vedere.

Partiamo col dire che il bianco è il colore più diffuso in assoluto sui campi da tennis, questo è un retaggio antico che deriva dal colore degli abiti indossati da nobili e aristocratici, che per primi iniziarono a dedicarsi a questo sport. Ad oggi possiamo vedere diverse modifiche anche nelle tradizioni più radicate, ad esempio è sempre più diffuso l’impiego di un abbigliamento da tennis colorato, inoltre le gonne cortissime delle giocatrici sono superate: in estate è molto meglio optare per pantaloncini oppure abiti in materiale tecnico traspirante, molto più pratici e comodi. Durante la stagione fredda, invece, si può scegliere di indossare felpe o magliette termiche elastiche che non intralcino nei movimenti, mentre i pantaloni lunghi sono sempre sconsigliati poiché limitando i movimenti abbasserebbero le prestazioni del giocatore negli spostamenti; molto meglio un paio di pantaloni corti abbinati a degli scaldamuscoli. Per gli uomini risultano comodi i bermuda – con o senza tasche – che si allungano leggermente durante l’inverno sempre in abbinamento con degli scaldamuscoli, e magliette tipo Polo durante la bella stagione. Via libera anche a felpe con la cerniera, da togliere quando i muscoli sono caldi e pronti all’attività.

Naturalmente non possono mancare gli accessori: durante l’inverno risultano utilissimi dei guanti, che devono essere comodi e consentire facilmente l’impugnatura della racchetta. Questo non è un articolo da sottovalutare perché il guanto sbagliato può far scivolare la presa sulla racchetta. Proprio per evitare che scivoli, questi guanti sono spesso ricoperti con inserti in gomma e sono venduti nei negozi specializzati. Sì anche a copri orecchie e cappellini, l’importante è che non intralcino la visuale e non risultino scomodi durante il gioco. Tra l’abbigliamento tennis più diffuso durante l’estate possiamo trovare cappellini e visiere per ripararsi dal sole e consentire una visione migliore, o gli immancabili polsini (solitamente in spugna o in materiale traspirante) che risultano utilissimi per asciugare il sudore dal volto.

Una menzione a parte va fatta per le scarpe da tennis, termine con il quale nel linguaggio quotidiano si indicano comunemente le sneakers ma che in realtà si riferisce a calzature specifiche con determinate caratteristiche. Per sceglierle è importante considerare per prima cosa la superficie di gioco: se si gioca su terra meglio prediligere scarpe dalla suola liscia, che non rovinino il terreno e che agevolino i movimenti e gli spostamenti. Se si gioca su cemento o su campi sintetici, invece, è meglio optare per scarpe dalla suola strutturata che aderiscano meglio alla superficie e impediscano di scivolare. Ovviamente bisogna considerare anche le necessità individuali: alcuni preferiscono una scarpa più leggera o che permetta di attutire meglio l’impatto del proprio peso sul terreno, così da stancare meno le gambe, tutto sta nel cominciare a provare e decidere strada facendo.

condividi su: