Vediamo gli adempimenti burocratici per trascorrere una vacanza negli Stati Uniti d’America, dal passaporto all’ottenimento del visto
viaggio stati uniti

Sogni un viaggio negli States ma non sai da dove partire? Le prime cose che ti vengono in mente non sono sempre quelle prioritarie nella pianificazione. Sono molti gli aspetti burocratici che possono compromettere l’esperienza: l’assicurazione USA più adatta a te, a seconda del viaggio in programma, il passaporto, l’ottenimento del visto e altri aspetti essenziali.
Meglio allora fare chiarezza e andare per gradi. Partiamo dal passaporto: dal 2016 deve essere elettronico, ciò fa riferimento alla presenza di un microchip e dei dati biometrici. Questo genere di passaporti è facile da riconoscere, ha riportato sulla copertina il simbolo “e-passport”.

Il capitolo assicurazione USA è un altro punto essenziale della programmazione. Le polizze assicurative non sono obbligatorie, ma ti consigliamo di sottoscriverne una che sappia tutelarti dagli imprevisti più frequenti. È prioritaria la copertura delle spese mediche, gli ospedali americani riservano conti assai salati e si rischia di dover sborsare cifre astronomiche anche per le situazioni più semplici.
Ma la assicurazione USA andrebbe considerata anche per quello che riguarda i danni prodotti verso terzi. Se vuoi partire alla scoperta degli States in auto, questa copertura è particolarmente importante, la stessa cosa vale se si ha intenzione di noleggiare un mezzo una volta giunti a destinazione.

Il noleggio auto e moto oltreoceano richiede la patente italiana, il passaporto e una carta di credito. Fai attenzione, abbiamo detto carta di credito non debito. Puoi prenotare il veicolo via web e il nostro consiglio è di procedere alla richiesta con il dovuto anticipo per evitare di trovare solo auto in condizioni non ottimali, di spendere troppo e soprattutto per scongiurare il rischio di intoppi dell’ultimo secondo. Il pagamento può avvenire online, in occasione del ritiro o della consegna, ma è bene ricordare che pagando subito si ha spesso uno sconto.
Alla consegna del mezzo verrà disposta una cauzione, pari solitamente a mille dollari, applicata al plafond della carta. Qualunque modifica alla prenotazione successiva alla consegna implica una tassa di qualche decina di dollari che si aggiunge al costo dell’effettivo noleggio.

La progettazione del viaggio deve tenere conto delle spese complessive e rapportarle al budget stanziato. E se punti al risparmio, ti conviene prenotare in largo anticipo i voli e gli hotel. Per i primi puoi procedere una decina di mesi prima, mentre per gli hotel basterà un semestre.
Non dimenticare infine il visto, senza il quale non potrai entrare nel territorio statunitense. Noto come ESTA (Electronic System for Travel Authorization), il documento ha una validità biennale e interessa permanenze fino a 90 giorni consecutivi e 180 nell’anno solare.

Nelle procedure di richiesta del visto non dovrai fornire solo i tuoi dati personali, ma anche gli username usati sui social network, i tuoi indirizzi e-mail e numeri di telefono relativi agli ultimi cinque anni. È una misura di sicurezza introdotta negli ultimi mesi e avrà un impatto diretto su circa 15 milioni di turisti.
In precedenza, la richiesta di dettagli sui propri profili digitali (social ed e-mail) era riservata esclusivamente ai viaggiatori cui erano associati maggiori controlli. Il modulo del visto prevede inoltre che tu inserisca informazioni sullo stato di espatrio e di espulsione internazionale e indichi eventuali familiari correlati ad attività terroristiche.
Dunque… hai scelto la assicurazione USA più appropriata, il tuo passaporto e il visto sono in regola e hai già prenotato voli e hotel? A questo punto non ti resta che goderti la prossima vacanza.

condividi su: