Sabato 6 luglio, dalle ore 22, accesso straordinario sulla vetta della città per iniziativa di Coop Culture in occasione della "Notte Bianca"
san fortunato

Sarà aperto anche di notte, per una sola notte, il Campanile di San Fortunato, una delle visite più richieste dai turisti, insieme a quella alle cisterne romane (che non a caso Coop Culture, la società che gestice i servizi culturali della città, ha deciso di recente di abbinare nel pacchetto “Todi sottosopra”).

La serata scelta per questa apertura straordinaria sarà sabato 6 luglio, dalle 22 alle 0:30 di domenica, in occasione della “Notte Bianca” che animerà il centro storico. Un’iniziativa, dunque, che va ad integrarsi con gli eventi turistici in programma in città, soluzione questa sollecitata spesso in passato dagli operatori economici ed ora finalmente attuata.

La salita fino in cima al campanile, possibile grazie a 153 gradini che ne permettono di ammirare anche l’architettura interna e la tecnica costruttiva, darà il privilegio di una vista suggestiva, forse meno ampia di quella che si gode in pieno giorno ma di sicuro particolare, con il tempio della Consolazione, la piazza, la Rocca e tanti altri luoghi della città individuabili sotto le prospettive proprie dell’illuminazione artificiale.

Se l’esperimento avrà successo non è escluso che Coop Culture possa dar luogo a repliche o a a proposte similari con l’apertura in notturna dele cisterne o altri spazi di particolare interesse ((info: 075/8956227, iat.todi@coopculture.it).

condividi su: