Laboratorio-pilota che ha dato nuova vita in un'ottica di eco-design ad alcuni rifiuti, raccolti durante il 2018 in luoghi del proprio quotidiano
economia-circolare-now-festival-2017

L’1 Marzo 2019 si è realizzato l’evento annuale dell’Unione Nazionale dei Consumatori (U.N.C.) dell’Umbria in ambito Educazione ambientale sui temi del riciclo e del riuso. Nello specifico, si è trattato di un laboratorio-pilota che ha dato nuova vita in un’ottica di eco-design ad alcuni rifiuti, raccolti durante il 2018 in luoghi del proprio quotidiano, quali: finestre, persiane, tapparelle, bottiglie, vasi, mattonelle. Attraverso la ri-attivazione di doti e abilità anche sensoriali proprie dell’uomo e la condivisione di ricordi e insegnamenti unici della storia personale e familiare di ciascuno, è risultato naturale disegnare una visione che collocasse ciascun rifiuto raccolto “oltre” alla destinazione discarica.
“Grazie, grazie, grazie… a chi ha scelto di vivere con me questa giornata, condividendo personali abilità o passioni, ricordi o insegnamenti del passato, tempo e sensibilità (…)”. Così Lisa Proietti, Resp.le Area Progettazione, Ambiente e Territorio – U.N.C. Umbria.

Quest’anno, l’esperienza conviviale a fine evento si è arricchita di un ulteriore prodotto, contro lo spreco alimentare, la Save Bag, presentata per la prima volta pubblicamente in Umbria da U.N.C. Umbria in data 25 Gennaio 2019 – che ha permesso di poter riportare a casa e riutilizzare il cibo avanzato. U.N.C. Umbria ha potuto così sottendere e sostenere anche questo livello di obiettivo che, in un’ottica trasversale e sistemica come quella ambientale, risulta essere strettamente correlato.

Durante questo tipo di attività, inoltre, contribuiamo nel nostro microcosmo a ripulire zone urbane o verdi purtroppo soggette alla creazione di discariche abusive più o meno evidenti, nonché a potenziare le sensibilità grazie anche alla partecipazione di cultori del tema e artisti. Quest’anno un ringraziamento speciale lo rivolgiamo all’artista romano Claudio Sbordoni che ha condiviso il suo senso estetico e alcuni rifiuti da lui raccolti nel suo ambiente abitativo, tra cui carta e legno, a corollario dei nostri, per realizzare originali quadri e mobili; noi umbri, dal nostro canto, abbiamo preparato per lui, in occasione della Giornata Mondiale dell’Ambiente (5 Giugno), delle tele da un originale recupero di tapparelle in legno, una delle quali verrà collocata presso la sede regionale di U.N.C. Umbria.

condividi su: