Incontro insieme all'assessore regionale alla Sanità Antonio Bartolini con i sindaci e gli operatori per illustrare le priorità del suo mandato: continuità delle cure, integrazione e nuove tecnologie
commissario Lavazza

Venerdì 12 luglio il Commissario straordinario della Usl Umbria 1 Luca Lavazza, insieme all’assessore regionale alla Sanità Antonio Bartolini, si è recato nei due ospedali DEA dell’Emergenza-Urgenza per conoscere i sindaci, le associazioni di volontariato attive nei rispettivi territori e i responsabili di struttura e i coordinatori dei due presidi ospedalieri e dei due distretti sanitari. La visita è iniziata a Branca con una prima conoscenza dei sindaci e una presentazione generale che si è tenuta nell’Auditorium dell’ospedale di Gubbio-Gualdo Tadino. Nella stessa mattinata il commissario Lavazza e l’assessore Bartolini si sono poi spostati all’ospedale di Città di Castello, dove, dopo aver incontrato i sindaci, si è presentato anche ai direttori di struttura, ai coordinatori del Presidio ospedaliero e del Distretto e alle Associazioni presenti.

Nel corso dei due incontri il Commissario Luca Lavazza ha presentato gli obiettivi del mandato. “In particolare– ha spiegato – punterò sull’integrazione tra Azienda Ospedaliera di Perugia e gli ospedali della Usl Umbria 1 al fine di garantire la presa in carico delle persone malate assicurando la continuità della cura e dell’assistenza su tutte le strutture ospedaliere e territoriali. In questi mesi l’attività della direzione, inoltre, si concentrerà anche sulla trasparenza e sulle operazioni di anticorruzione, sul rischio clinico e la sicurezza dei luoghi di lavoro nonché sulle nuove tecnologie che contribuiranno a risolvere i quesiti diagnostici e terapeutici in tempi ancora più rapidi”.

condividi su: