L'Amministrazione Comunale si sta attivando per predisporre un piano con azioni da intraprendere e servizi da attivare a sostegno del benessere delle famiglie
network-nazionale-comuni-family_imagefull

Il Comune di Marsciano aderisce al network nazionale dei “Comuni amici della famiglia” e inizia il percorso per ottenere il relativo certificato.
Primo atto ufficiale di questa adesione è stata, martedì 16 luglio 2019, la partecipazione dell’amministrazione, con l’assessore Dora Giannoni in rappresentanza del sindaco Francesca Mele e dell’assessore con delega alla Famiglia, Manuela Taglia, a una web conference che ha riunito alcuni dei Comuni umbri che sono già parte del network o che hanno già ottenuto, come Perugia, il certificato di “Comune amico della famiglia”.

Il network, nato nel 2017, riunisce i Comuni che intendono promuovere e attuare precise politiche di sostegno al benessere della famiglia e ha come obiettivo quello di far crescere su tutto il territorio nazionale, anche favorendo lo scambio di esperienze tra gli aderenti, una cultura di approccio alla famiglia che ne valorizzi il ruolo di cardine sociale di una comunità, attraverso l’implementazione di buone pratiche e politiche familiari innovative e non esclusivamente socio-assistenziali.

Con l’adesione al network, inizia un percorso che gli permetterà di acquisire la certificazione finale. Sono, infatti, precisi e stringenti i requisiti che devono essere rispettati e che riguardano la capacità di programmazione e verifica dei risultati, l’attivazione di servizi alle famiglie come anche di politiche tariffarie a loro dedicate e di attività di sensibilizzazione e comunicazione. Una pianificazione di azioni da intraprendere, che individui anche percorsi di collaborazione, solidarietà e sostegno reciproco tra le famiglie, e che deve essere accompagnata dalla redazione di un piano programmatico da monitorare nella sua attuazione e valutabile a posteriori.

“Il Comune – afferma Manuela Taglia – si sta attivando per predisporre un piano di interventi attraverso cui realizzare sul territorio politiche innovative e servizi capaci di rispondere in modo appropriato alle necessità delle famiglie. È importante in questa fase promuovere una sensibilizzazione diffusa su tali tematiche che ci permetta di far partecipare tutta la comunità, con i suoi attori sociali, culturali ed economici, al percorso per fare di Marsciano un Comune amico della famiglia. Serviranno sinergie importanti, ma siamo certi che raggiungeremo l’obiettivo di riportare la famiglia al centro di uno sviluppo sociale che sia autenticamente solidale e partecipato”.

condividi su: