Dopo Giuliano Palma a Papiano e gli Andhira a Spina, il festival etno-popolare arriva a Marsciano; giovedì 25 serata per Mia Martini, venerdì 26 band emergenti umbre, sabato 27 gli Stadio e domenica 28 The Queen tribute
Musica per i Borghi Giuliano Palma pubblico

Dopo Palma a Papiano e gli Andhira a Spina la sera successiva, con l’omaggio a Fabrizio De Andrè, l’evento organizzato dall’associazione Musica per i borghi con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, proporrà ancora quattro serate, fino a domenica 28 luglio a Marsciano in piazza Karl Marx, tra concerti, street food e dj set per ballare fino a tarda notte.

Per quanto riguarda i concerti, tutti alle 21.30 a ingresso gratuito, il programma prevede: giovedì 25, Custodie Cautelari & Aida Cooper nella serata ‘Pianeta Mia’, dedicata alla violenza contro le donne e in omaggio a Mia Martini. La band è capitanata da Ettore Diliberto, special guest Aida Cooper, cantante che ha affiancato la Martini e la Bertè. Verranno proposti indimenticabili classici del repertorio di Mia Martini e alcuni brani della Bertè; venerdì 26 ci sarà ‘Stasera suono io’, serata alla sesta edizione durante la quale si avvicenderanno sul palco band emergenti locali: gli allievi della Scuola musicale Fabrizio De André con ensamble di percussioni e medley di Lucio Battisti; i Radio Rem, tribute band che porterà i brani di maggior successo dei Rem, celebre band statunitense, e Shiny disco ball, una ‘funtastic band’ con vocalists & dj-set che proporrà brani dance degli anni ’70, ’80 e ’90; sabato 27 è la volta degli Stadio che faranno tappa proprio a Marsciano per il loro tour estivo, Stadio mobile live 4.0; infine, domenica 27, ‘A night at the opera, The Queen tribute, concerto dedicato al leggendario gruppo inglese dei Queen, con Diego Cruciani (voce e piano), Stefano Ragni (chitarra e cori), Samuele Sirci (basso e voce) e Filippo Burzacca (batteria).

“Musica per i borghi – ha detto il sindaco di Marsciano Francesca Mele – è un fiore all’occhiello della nostra stagione estiva. Gli spettacoli servono ad accendere i riflettori su angoli e borghi caratteristici del nostro territorio che a me piace definire ‘borghi gioiello’. Il filo conduttore è la bellezza, l’arte, non solo legata alla musica ma in senso più ampio e questo è un connubio che certamente può rappresentare un ottimo biglietto da visita per una sempre maggiore valorizzazione del nostro territorio. Marsciano non è solo il centro storico ma anche le frazioni che grazie a Musica per i borghi vengono a trovarsi sotto la luce dei riflettori”.

Non solo buona musica ma anche buon cibo – ha spiegato Andrea Pompadura, presidente dell’associazione Musica per i borghi – da giovedì 25 a domenica 28 luglio apriremo gli stand gastronomici con cucine tipiche nazionali e internazionali. Ci sarà, inoltre, tanto divertimento per bambini, l’area fitness e, dopo i concerti delle 21.30, dj-set e serate in collaborazione con le discoteche umbre più affermate”.

condividi su: