Grande partecipazione al Consiglio comunale aperto: presenti tutte le amministrazioni del territorio, finalmente unite e con uno scopo preciso
ruggiano camera deputati

Non posso che esprimere la mia più grande soddisfazione per la riuscita del Consiglio Comunale Grande a difesa dell’Ospedale della Media Valle del Tevere, che ha visto oggi partecipare, proprio nei locali del presidio sanitario, tutte le amministrazioni del territorio, finalmente unite e con uno scopo preciso.
Al Consiglio Comunale hanno partecipato tutti gli otto Comuni del territorio, Todi, Marsciano, Deruta, Massa Martana, Collazzone, San Venanzo, Montecastello di Vibio e Fratta Todina, oltre al Presidente afcente funzioni della Giunta Regionale Fabio Paparelli.
E ancora l’Assessore Chianella, i Consiglieri Regionali De Vincenzi e, Chiacchieroni, il Senatore Briziarelli e numerose rappresentanze del mondo sindacale e del volontariato, oltre ai vertici della ASL, del Distretto e del presidio Sanitario.
Il risultato è stato entusiasmante anche dal punto di vista plastico, dal momento che si è avuta la piena percezione, finalmente, che il territorio abbia fatto suo il presidio ospedaliero, come mai nel passato era successo.
Il dibattito si è svolto ordinatamente e, fatte salve le rispettive considerazioni in ordine alla politica sanitaria della Regione, tutti hanno concordato nella necessità di lottare per la crescita e il potenziamento del principale presidio sanitario del nostro territorio.
Troppo spesso, negli ultimi anni, la Media Valle del Tevere si è trovata a dividersi sui più diversi argomenti, riuscendo di rado a ottenere la visibilità e i risultati che pure meritava.
Adesso l’aria sembra davvero essere cambiata.
A prescindere dalle idee e dalle provenienze politiche, infatti, gli otto sindaci del territorio hanno deciso di lavorare insieme, a partire dalla difesa del nostro presidio ospedaliero.
L’azione congiunta, per il momento, ha già ottenuto il decisivo risultato di aver scongiurato la chiusura del punto nascita, che era stata decisa per il mese di Agosto.
Adesso si tratta di continuare a operare sul sentiero che abbiamo tracciato, tutti insieme, nella consapevolezza che, per le soluzioni ai problemi dei cittadini, conti più la concordia degli intenti che le divisioni che hanno troppo spesso frenato il nostro territorio.

condividi su: