L’iniziativa è promossa da Anci Umbria, Aiccre, Anci Prociv e Federsanità, in collaborazione con Regione Umbria; presenti anche i comuni di Massa, Marsciano e Todi
bandiera-europa-470x314

Sono 27 i Comuni dell’Umbria che parteciperanno, insieme alle due Province di Perugia e Terni, dal 7 al 10 Ottobre prossimi, alla “European week of Regions and cities“, a Bruxelles.

L’iniziativa è promossa da Anci Umbria, Aiccre, Anci Prociv e Federsanità, in collaborazione con Regione Umbria. Quattro giorni in cui sindaci e funzionari potranno seguire workshop su diverse tematiche: dall’ambiente, alla coesione sociale, dal clima inteso come questione trasversale che va oltre i quadri nazionali, alle città culturali e creative, ma anche l’agricoltura e lo sviluppo rurale, le Regioni, le politiche urbane e di coesione, il terremoto, le risorse europee e tante altre questioni.

Per il segretario generale di Anci Umbria, conoscere i meccanismi dell’Unione Europea, i suoi referenti, il funzionamento è una straordinaria opportunità per i nostri amministratori. Approfondire tematiche che interessano direttamente e indirettamente i nostri amministratori può rappresentare un cambio di passo nella gestione dei territori e nel reperimento di finanziamenti europei, una fonte imprescindibile per le nostre comunità, soprattutto per le piccole realtà. Nei quattro giorni è stato organizzato un serrato programma di incontri istituzionali, di workshop cui i Comuni potranno partecipare.

I Comuni che hanno aderito sono Acquasparta, Bastia Umbra, Bevagna, Castel Ritaldi, Campello sul Clitunno, Castiglione del Lago, Fossato di Vico, Foligno, Giano dell’Umbria, Guardea, Gualdo Tadino, Gubbio, Massa Martana, Marsciano, Montecastrilli, Montecchio, Monteleone di Spoleto, Monteleone di Orvieto, Narni, Norcia, Perugia, Porano, Parrano, Spoleto, Terni, Todi, Valfabbrica. Con loro anche le Province di Perugia e Terni.

condividi su: