Nella visione normale delle cose, il sociale si occupa dei bisogni primari dell’uomo, dell’indispendabile e spesso è contrapposto all’arte percepita come un lusso, riservato a un’Elite. Gli artisti dell’Associazione Helios Artforlife reclamano invece il diritto di tutti alla bellezza, convinti che le opere sociali che meritano questo nome si caratterizzano per la loro valenza estetica e che l’arte con la A maiuscola è sociale per natura. Ecco quindi l’evento organizzato dalla neo associazione per sensibilizzare l’opinione pubblica sull’emergenza ambientale, dal titolo “ART FOR LIFE: Artisti in ascolto del grido della Terra”, che inaugurerà la mostra d’arte presso la Sala San Benedetto del Fonte Cesia, giovedì 24 alle ore 17,30, seguiranno nei giorni successivi, vari appuntamenti, con la partecipazione di vari esperti. Importante testimonianza venerdì 25, di Emery Ngoyi Muana “Congo: il dramma di una terra ricchissima oggetto di appetiti e devastazioni globali”, a cui seguirà l’ intervento del prof. Claudio Peri dello Stabat Mater Association con “La lezione di Jacopone da Todi sulle radici dei drammi globali e sulla soluzione possibile”, il tutto intervallato da momenti musicali con Beppe Sanguigni, cantautore in “Commenti musicali, con passione”. Nell’incontro presso l’Aula Magna del Liceo Jacopone nella mattinata di sabato 26 Ottobre, il dottor Giuseppe Arcuri affronterà il tema “Dal riscaldamento globale alla transizione energetica”, mentre sempre il 26 alle ore 18,30 presso la Sala San Benedetto, musica e poesia con Fanny Taddeo, Paolo Falcioni e Francesco Trippella e la partecipazione straordinaria dei maestri Falcioni Gabriele, Achille Taddeo e Mary Lilljeqvist. Domenica 27 ottobre ore 17,30, ci sarà l’intervento del prof. Pasini con la presentazione del libro “Effetto serra effetto guerra”. Dialogherà con l’autore la dott.ssa Fabiola Bernardini. Immagini, colori e laboratori di pensiero per una maggiore consapevolezza di ciò che sta accadendo sul pianeta Terra.

condividi su: