Primo premio del concorso nazionale la cui cerimonia di premiazione si è svolta a Roma il 6 novembre
foto 4 roma

“Didattica per assi culturali, asse dei linguaggi, storico sociale…” è una delle frasi rap che alcune studentesse dell’Istituto Professionale, indirizzo “Servizi Commerciali” di Marsciano hanno composto per il video del concorso nazionale: “Nuovi Professionali Servizi Commerciali” e per il quale si sono aggiudicate il primo premio, ovvero un contributo di euro 500 per la scuola.

Si tratta in particolare di: Cappello Napolitano Flavia, Castellani Melissa, Fritas Meriem, Ismaili Magdalena, Laharas Mounia, Roscini o Rossini Gaia, Spaccino Sara, Zbeir Awatif della classe 2AC dell’indirizzo “Servizi Commerciali”, con il contributo di Ascani Leonardo e Esposito Rinaldo, dell’Istituto Tecnico, per la base musicale rap.
Il video realizzato dalle studentesse con il coordinamento delle prof.sse Gabbolini Giorgia e Torricelli Roberta ha riassunto tutto questo e soprattutto ha messo in evidenza il legame fra “tradizione” e “innovazione” che le stesse hanno sperimentato nello scorso anno scolastico, anno di entrata in vigore della riforma. Il video verrà trasmesso su canali TV e nei social per comunicare l’innovatività del percorso.

La cerimonia di premiazione si è svolta a Roma il 6 novembre 2019 presso la sala della Comunicazione “Aldo Moro” del MIUR nel corso di una conferenza in cui sono intervenuti Dirigenti della Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici e la Valutazione del Sistema Nazionale di Istruzione, docenti dell’Università Cattolica di Milano ed esperti in ricerca didattica e “counselling formativo”.

Il concorso rientrava fra le misure finanziate dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca per far comprendere e diffondere la conoscenza del nuovo corso di studi in seguito alla riforma di cui al D.Lgs 61/2017: con la riforma, gli Istituti Professionali diventano “Scuole territoriali dell’innovazione” strettamente connesse con il territorio e caratterizzate da un’attività fortemente innovativa ispirata ai modelli didattici promossi dall’Unione europea.

La didattica è di tipo induttivo, organizzata per unità di apprendimento e per assi culturali, con esperienze che maturano in contesti operativi e in laboratorio; vengono proposti agli studenti “compiti di realtà” che facilitano il passaggio dalle conoscenze alle abilità e alle competenze che saranno utili per l’inserimento lavorativo o per la prosecuzione degli studi in ambito universitario.
Il percorso di studi è flessibile, caratterizzato da una personalizzazione degli apprendimenti in modo da rafforzare le potenzialità di ciascuno e recuperare le eventuali carenze riscontrate.

Inoltre, è possibile declinare il percorso in base alle esigenze del territorio: il corso “Servizi Commerciali” di Marsciano, dopo aver effettuato una rilevazione di tale esigenze presso le imprese locali, ha attivato la declinazione: “Logistica e import-export” in modo da contribuire alla formazione di operatori che sappiano interagire nei rapporti con l’estero e nella gestione degli scambi commerciali. Viene potenziato lo studio della lingua inglese con la sperimentazione di una didattica CLIL in una delle discipline di studio professionalizzanti.

condividi su: