Ferve l'organizzazione della 18esima edizione di Presepi d'Italia, in programma dal 24 dicembre al 6 gennaio: annunciate le novità di quest'anno
presepi italia

Si ispirerà alla Natività di Giotto, affrescata nel transetto destro della Basilica inferiore di Assisi nel 1313, il Presepe di Ghiaccio dell’edizione 2019 di Presepi d’Italia, a Massa Martana. Sarà un inno all’Arte e alla Bellezza, grande 13 metri quadrati. Un presepe da brivido, scolpito su grandi blocchi di ghiaccio.  Si potrà ammirare dal 24 dicembre al 6 gennaio 2020.

ll presepe di ghiaccio rappresenta la grande attrazione di “Presepi d’Italia”, mostra che si fregia anche del titolo di “Nazionale Italiana dei Presepi”, perché vi si possono ammirare presepi provenienti da tutte le regioni, oltre a opere d’arte sulla Natività realizzate da grandi scultori e ceramisti che, ispirati dal fascino della Notte Santa, danno lustro e prestigio alla mostra con le loro opere geniali.

L’esposizione si articola in 22 locali del centro storico di Massa Martana, uno dei “I Borghi più belli d’Italia”, un paese che di per se stesso è già un presepe, dove i visitatori sono accolti dai fuochi che gli anziani accendono nelle piazze e dalle nenie natalizie diffuse nei vicoli del borgo.

La XVIII edizione di Presepi d’Italia si caratterizzerà, quindi,  per il nuovo presepe di ghiacchio ricavato da blocchi di oltre 30 quintali di ghiaccio, da 65 nuovi presepi classici (napoletani, palestinesi, popolari, diorami), realizzati da alcuni dei più bravi presepisti italiani, da 45 nuove opere in ceramica dedicate al Natale, presentate da Maestri ceramisti provenienti da 15 “Città della Ceramica”, 40 nuove natività scolpite da grandi artisti.

condividi su: