Condividi su facebook
Condividi su twitter
Cristiano Ronaldo e Lionel Messi condividono attualmente il record delle vittorie del Pallone d'Oro con cinque successi a testa
pallone-doro

Manca poco alla proclamazione del Pallone d’Oro 2019, l’ambito riconoscimento che viene assegnato ogni anno al miglior giocatore per prestazioni nell’anno solare, secondo il meccanismo qui spiegato su l’insider grazie a una imperdibile intervista a Paolo Condò.

Liverpool piglia tutto, 7 giocatori in lizza

Un trofeo che, quest’anno, vede come presumibili protagonisti i giocatori del Liverpool, pronti a concludere un 2019 scintillante che ha visto come apice la vittoria della Champions League e, ora, la presenza di sette giocatori in lizza per il premio.

Dunque, dopo il trionfo della Champions League, Mohamed Salah, Virgil van Dijk, Sadio Mane, Roberto Firmino, Georginio Wijnaldum, Trent Alexander-Arnold e Alisson Becker sono entrati a far parte della lista dei 30 uomini che hanno superato le fasi preliminari per arrivare in finale in quello che è uno dei premi più prestigiosi del calcio.

Naturalmente, non mancano gli ever green. Cristiano Ronaldo e Lionel Messi condividono attualmente il record per la maggior parte delle vittorie del Pallone d’Oro con cinque successi a testa, e vorrebbero prendere singolarmente la testa della classifica dopo aver vinto i titoli del campionato nazionale rispettivamente con Juventus e Barcellona (ma Cristiano Ronaldo ha anche portato il Portogallo alla vittoria nella Uefa Nations League, e questo potrebbe valergli almeno il piazzamento nel podio). Tuttavia, il difensore del Liverpool Van Vijk è il grande favorito. Ci riuscirà?

I giocatori finalisti

Insomma, Van Dijk e le nomine dei suoi sei compagni di squadra fanno sì che il Liverpool sia il club meglio rappresentato nella shortlist finale, con i campioni di Premier League Manchester City che seguono invece a cinque giocatori candidati.

Ecco l’elenco completo dei 30 finalisti:
1. Sergio Aguero – Manchester City
2. Trent Alexander – Arnold – Liverpool
3. Pierre – Emerick Aubameyang – Arsenal
4. Alisson Becker – Liverpool
5. Karim Benzema – Real Madrid
6. Keviin De Bruyne – Manchester City
7. Frenkie de Jong – Barcellona
8. Matthjis de Ligt – Juventus
9. Joao Felix – Atletico Madrid
10. Roberto Fimino – Liverpool
11. Antoine Griezmann – Barcellona
12. Eden Hazard – Real Madrid
13. Kalidou Koulibaly – Napoli
14. Robert Lewandowski – Bayern Monaco
15. Hugo Lloris – Tottenham
16. Riyad Mahrez – Manchester City
17. Sadio Mane – Liverpool
18. Marquinhos – PSG
19. Kylian Mbappe – PSG
20. Lionel Messi – Barcellona
21. Cristiano Ronaldo – Juventus
22. Mohamed Salah – Liverpool
23. Bernardo Silva – Manchester City
24. Son Heung-min – Tottenham
25. Raheem Sterling – Manchester City
26. Dusan Tadic – Ajax
27. Marc-Andre Ter Stegen – Barcellona
28. Donny van de Beek – Ajax
29. Virgil van Dijk – Liverpool
30. Georginio Wijnaldum- Liverpool

Il possibile podio

Se ipotizzare chi avrà la meglio alla fine di questa tornata di votazioni è abbastanza difficile – ma noi puntiamo su Van Dijk come massimo favorito – lo è un po’ di meno puntare al podio.

Come abbiamo già rammentato qualche riga fa e come riporta il sito di Repubblica, Cristiano Ronaldo dovrebbe essere della partita e, a giudizio dei bene informati, arrivare almeno al secondo posto. Al terzo posto dovrebbe posizionarsi proprio Messi, le cui speranze di superare il duo di testa sembrano essersi assottigliate nel corso degli ultimi giorni, anche se riteniamo che la stella argentina abbia pur sempre i favori di una buona parte dei votanti.

Attenzione infine alle sorprese da parte di qualche outsider. La presenza di Van Dijk come massimo favorito ha bruciato le opportunità di vittoria di altri compagni di squadra, ma uno tra Becker, Salah e Mane potrebbe fare la sua comparsa sul podio, a conferma di un’annata da ricordare per il Liverpool.

Difficile invece che ci possano essere i margini per qualche altra integrazione che non sia facente parte la ristretta rosa dei cinque che sopra abbiamo brevemente condiviso e… il fatto che i bookmaker concordino è sicuramente un buon indizio!

condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter