Condividi su facebook
Condividi su twitter
Sabato 7 dicembre, dalle 9 alle 18, mini expo agroalimentare nel chiostro della Cittadella: protagonisti le buone pratiche di auto-imprenditorialità
foto aerea cittadella agraria carlo intonaro drone 2014

Dalle parole ai fatti, dall’aula all’impresa. È il senso della mini expo degli ex allievi che sabato 7 dicembre animerà il chiostro dell’ex monastero di Montecristo, sede dell’Istituto Agrario. In occasione della consegna dei diplomi e delle borse di studio ai circa 200 neo-diplomati dei vari indirizzi di studio, infatti, il “Ciuffelli-Einaudi” mette in mostra una ventina di casi imprenditoriali di successo in ambito agroalimentare aventi a protagonisti giovani usciti dall’Istituto qualche anno fa.

Per tutto il giorno, dalle 9 alle 18, le aziende proporranno in esposizione e vendita i propri prodotti, facendo da testimonial alla propria azienda ma anche, indirettamente, alla scuola di provenienza. Testimonial di auto-imprenditorialità, anche a favore degli studenti di oggi, ma anche di tante eccellenze enogastronomiche locali: vini, oli, farine e paste artigianali, miele, legumi, confetture, conserve, sottoli, birre, verdure, frutta, formaggi, uova, salumi, cosmetici naturali e altro ancora.
Si tratta di un’iniziativa già alla seconda edizione e che verrà riproposta anche negli anni a venire con la stessa formula, visto il grande interesse che riscuote ben oltre i confini della comunità scolastica.

Intorno al chiostro, per tutto il giorno, si alterneranno iniziative: la consegna dei diplomi a teatro, l’apertura del fondo storico donato dalla famiglia del Preside Orsini, l’inaugurazione della stazione di ricarica elettrica, il concerto dell’orchestra della scuola media Cocchi-Aosta e del Liceo Jacopone, degustazioni e un corso sulle farine artigianali e l’arte della panificazione. Una festa della scuola, insomma, che coincide anche con l’open day, ovvero una delle giornate di orientamento all’iscrizione agli istituti di istruzione superiore.

condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter