Condividi su facebook
Condividi su twitter
La 14ma edizione dell’evento sportivo, dedicato alla giovane pallavolista scomparsa nel 2005, si è svolta al Palasport di Marsciano domenica 29 dicembre  
Memorial Sollevanti 2019 (1)

È la Pallavolo Media Umbria Marsciano la vincitrice del “Memorial Barbara Sollevanti”. Giunta ormai alla quattordicesima edizione, questa manifestazione di pallavolo femminile under 16 è nata per ricordare la giovane pallavolista Barbara Sollevanti, scomparsa prematuramente nel 2005. È organizzata dall’associazione sportiva Media Umbria Marsciano con il patrocinio dei Comuni di Marsciano e Deruta e dei Comitati regionale e provinciale della Federazione italiana di Pallavolo, e ha ottenuto, anche quest’anno, una calorosa risposta da parte del pubblico.

A partecipare all’evento, che si è svolto domenica 29 dicembre, sono state 4 squadre, per un totale di circa cinquanta atlete, che si sono sfidate in un quadrangolare presso il Palasport di Marsciano. Il podio, subito dietro la squadra locale, vede il piazzamento della Tifernum Pallavolo Città di Castello, mentre la medaglia di bronzo va alla Pallavolo Gubbio. Quarta si è classificata la Sirio Orosei – Nuoro. 

Proprio la squadra di Orosei, città unita a Marsciano da un gemellaggio del quale sono stati festeggiati i 30 anni nel 2015, è arrivata in Umbria per partecipare al memorial sabato 29 dicembre.Le ragazze sono state ospitate dalle famiglie delle atlete della Media Umbria Marsciano, mentre allenatore e dirigenti hanno alloggiato, ospiti del Comune, presso la Casa dei Popoli in centro storico. La delegazione riparte da Marsciano lunedì 30 per una breve visita a Deruta e Assisi prima di tornare in Sardegna. Un bell’esempio di ospitalità e reciproco scambio. Alla fine della gara, durante la premiazione alla presenza del consigliere comunale di Marsciano con delega agli eventi sportivi Angelo Facchini e del sindaco di Deruta Michele Toniaccini, la squadra di Orosei ha omaggiato le altre partecipanti al Memorial con prodotti tipici sardi.

“Rivolgo, a nome di tutta l’amministrazione comunale – ha affermato Angelo Facchini – un ringraziamento agli organizzatori di questo bel momento di sport, alla famiglia Sollevanti e alle squadre che vi hanno preso parte, a partire dai cari amici di Orosei. Questa si conferma essere un’iniziativa in grado di far emergere i valori umani che lo sport porta con sé. Al sentito ricordo della giovane Barbara Sollevanti si è unito un momento di condivisione all’insegna del gioco e dell’amicizia, per non dimenticare che lo sport va oltre la semplice competizione”.

                       

condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter