Condividi su facebook
Condividi su twitter
Inaugurati i lavori di ristrutturazione, realizzati grazie a Todi Calcio, Comune e alla preziosa collaborazione di alcune imprese del territorio
STADIO MARTELLI

Sono stati inaugurati, alla presenza dell’Assessore allo Sport Claudio Ranchicchio e del Consigliere Comunale Andrea Nulli i lavori di restyling allo Stadio Franco Martelli di Todi, realizzati grazie a un lavoro di equipe tra Todi Calcio ed Amministrazione Comunale, in collaborazione con alcune imprese del territorio. Da segnalare il nuovo e curato manto di gioco, realizzato con la consulenza di Leonardo Toccaceli, già collaboratore della Juventus per i campi di allenamento di Vinovo; il rifacimento della facciata a vista della palazzina principale dove si trova la segreteria della storica Società; la tinteggiatura delle tribune e la sistemazione delle panchine riservate ai giocatori di riserva delle due squadre. 

Da segnalare infine il bellissimo gesto della famiglia Di Lernia, che in memoria dello storico tifoso Ispettore di Polizia Michele Di Lernia, ha donato i seggiolini biancorossi per garantire sedute più comode nella parte centrale della Tribuna. Infine è stato risistemato l’impianto idraulico con spogliatoi e docce migliorati e più funzionali allo svolgimento delle attività svolte all’interno dello Stadio. Questi interventi garantiscono una maggiore fruibilità in tutto l’impianto con un sensibile miglioramento anche della qualità dei servizi offerti. Gli atleti possono ora disporre di un campo di gioco di altissimo profilo e anche il pubblico può godersi le gare in assoluta tranquillità. Accanto alle note positive dei lavori effettuati da registrare l’ottimo andamento del Todi Calcio che si trova al secondo posto della classifica e ha coronato al meglio la giornata di inaugurazione con un bel successo per 1-0 contro il Sangemini con la rete di Stefano Gammaidoni.

L’Amministrazione Comunale, si dichiara soddisfatta per la rinnovata collaborazione che ha portato ai lavori sopra descritti e si augura che possa continuare a crescere l’entusiasmo che si è venuto a creare nella Società, con una grande unità di intenti tra dirigenti, tecnici ed atleti.

 

condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter