Condividi su facebook
Condividi su twitter

È la regione italiana in cui è più alto il rapporto tra gli iscritti alla Massoneria e il numero degli abitanti. La presenza massonica in Umbria è un dato di fatto che assume un carattere storico intorno al quale si è costruita nel tempo una vera e propria leggenda nera trasfigurandola in una sorta di centro di potere occulto in cui si tirano le fila delle decisioni e degli affari che contano. Ma è davvero cosi? E quali sono i motivi per i quali la Massoneria ha occupato in Umbria uno spazio così rilevante? Sono questi alcuni dei temi centrali del libro “La Massoneria in Umbria”, Intermedia Edizioni che l’autore Claudio Lattanzi presenterà sabato 11 gennaio alle ore 17 al centro sociale Guglielmi, intervistato dal giornalista di Umbriaon Fabio Toni.

condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter