Condividi su facebook
Condividi su twitter

La Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia si unisce al cordoglio per la scomparsa di Beverly Pepper, figura di riferimento della Land Art  a cavallo fra il Novecento e i primi decenni degli anni Duemila.

Il ricordo in particolare va al Parco di Beverly, disegnato e progettato interamente dall’artista e realizzato grazie alla donazione, da parte della stessa Pepper, di sedici sculture alla città di Todi. Città che, anche grazie alla sua costante presenza, ospita una comunità artistica di rilievo internazionale.

Come detto in occasione dell’inaugurazione del parco, avvenuta lo scorso mese di settembre, le sedici sculture “…rappresentano in modo esemplare la lunghissima carriera di Beverly Pepper, un percorso che è iniziato negli anni Sessanta e che formalmente non è mai stato associato a uno specifico movimento artistico, con alcuni elementi creativi riconducibili sia all’espressionismo che al minimalismo, una predilezione per i materiali industriali (in particolar modo l’acciaio) e per la monumentalità….“.

L’operazione ha rappresentato un perfetto esempio di armonia artistica sia per la compiutezza dell’unione delle sedici sculture, sia per il virtuoso esempio di rapporto fra pubblico e privato che ne ha  permesso la realizzazione.

Oltre alla generosità della stessa Pepper, l’operazione – coordinata dalla Fondazione Progetti Beverly Pepper –  è stata possibile grazie all’Amministrazione Comunale di Todi, che ha finanziato la realizzazione del Parco e la sua manutenzione, alla Regione Umbria e alla Comunità Europea che hanno sostenuto l’iniziativa, e al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia e di molte sponsorizzazioni tecniche, a partire da quella dei fratelli Borgia.

condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter