Condividi su facebook
Condividi su twitter

Seguo con attenzione la delicata vicenda della Sangemini-Amerino e,  soprattutto, dei lavoratori che non sanno cosa sarà del loro futuro.  Come ho già detto sabato scorso nell’aula consiliare di Sangemini,  dove tornerò in occasione del consiglio comunale aperto di lunedì  prossimo.

È  necessario che la proprietà offra risposte per il futuro delle aziende in Umbria che altrimenti rischiano di essere lasciate alla deriva e,  allo stempo tempo, che la Regione assuma iniziative in questa  direzione” prosegue la Mascio. Dopo il mancato incontro con la  proprietà la scorsa settimana, i sindacati hanno proclamato lo stato  di agitazione.

condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter