Condividi su facebook
Condividi su twitter
Negli ultimi giorni, sono state segnalate telefonate, con richieste di denaro a fronte dell’effettuazione delle sanificazioni che sarebbero disposte dal Comune
Portrait of pensive senior woman talking on mobile phone. Grandma sitting on couch at home and communicating via cellphone. Communication and retirement concept

Il Comune di Marsciano torna a raccomandare ai cittadini di fare attenzione alle truffe e ai malintenzionati. Sono state segnalate, proprio in questi giorni, telefonate ai cittadini con cui gli si chiede del denaro per effettuare delle sanificazioni che, viene detto loro, sarebbero state disposte dal Comune. Ovviamente si tratta di tentativi di soggetti malintenzionati di estorcere denaro, in particolar modo a persone anziane o più fragili, o di entrare dentro le abitazioni private. 

Il Comune raccomanda di prestare la massima attenzione e di contattare la Polizia locale (0758747255) o le forze dell’ordine (112) anche solo in caso di dubbi.
Si ricorda che né il Comune, né altri enti pubblici, fanno richieste telefoniche di denaro ai cittadini o mandano persone presso le abitazioni per riscuotere denaro o entrare dentro le case (a meno che non si tratti di servizi particolari, come la spesa a domicilio, che tuttavia vengono richiesti dagli stessi cittadini).

Per quanto riguarda le attività “a domicilio” messe in campo dal Comune di Marsciano per l’emergenza in corso si rammenta che:
la distribuzione degli aiuti alimentari da parte del Comune avviene su richiesta ai servizi sociali fatta dai soggetti che ne hanno bisogno ed è effettuata dalla Protezione civile;
anche il servizio di consegna della spesa e dei farmaci a domicilio viene attivato, ovviamente, solo su richiesta e sono sempre i volontari di Protezione civile ad effettuarlo;
la distribuzione di mascherine è gratuita ed è fatta da personale della Misericordia e del Servizio civile nazionale;
non ci sono controlli presso le abitazioni o richieste telefoniche che il Comune o i servizi sanitari effettuano per l’emergenza #coronavirus.

condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter