Condividi su facebook
Condividi su twitter
Venerdì 22 maggio, alle ore 17:30, "A Todi la bellezza vi aspetta", primo incontro in web streaming con alcuni testimonial che hanno scelto la città come loro patria elettiva
Garattini-Genovese-Astarita-Cerasa(1)

Lo scienziato Silvio Garattini, il regista Paolo Genovese, il giornalista Giuseppe Cerasa, il manager Raimondo Astarita: sono alcuni dei nomi chiamati a dare vita, venerdì 22 maggio, alle ore 17:30, all’incontro in web streaming “A Todi la bellezza vi aspetta” che verrà trasmesso dalla pagina Facebook de “Le Guide di Repubblica” e rilanciato sui profili del Comune (ed anche di TamTam).

I quattro ospiti, che verranno salutati dal Sindaco Antonino Ruggiano e dall’assessore al turismo Claudio Ranchicchio, racconteranno il loro amore per la “città ideale”, da loro scelta ormai da molti anni come patria adottiva a tutti gli effetti. Sono quattro delle decine e decine di personaggi famosi che gravitano nell’hinterland tuderte e che hanno fatto già da testimonial della città nella Guida turistica che “Repubblica” ha dedicato a Todi sul finire del 2019, una pubblicazione di oltre 400 pagine accolta da un grande successo in edicola, tanto da dover essere oggetto di più ristampe e di una prossima edizione in lingua inglese che si intende presentare in autunno negli Stati Uniti (la prossima settimana tornerà invece distribuzione la Guida in italiano).

Obiettivo dell’iniziativa è quello di riaffermare in modo forte ed autorevole l’immagine di Todi, pronta a tornare meta del turismo nazionale ed internazionale, con la riapertura degli spazi culturali, la riprogrammazione degli eventi, la messa in campo di nuovi progetti e manifestazioni. L’attrazione esercitata dalla città è rimasta immutata, come la sua secolare bellezza, anzi si è forse accresciuta in virtù della qualità e tranquillità del territorio, caratterizzato anche da una proposta di ospitalità diffusa sempre più ricercata, sia dai visitatori italiani che dagli stranieri.

Il programma, una sorta di talk a distanza, non si limiterà però a ribadire la ricchezza della città ma spingerà gli ospiti a raccontare i motivi che li hanno portati, con tutto il loro carico di storie ed esperienze personali, a legarsi non solo ai luoghi ma alla comunità tuderte. Si tratta di un nuovo format di presentazione de “Le Guide di Repubblica” che debutta, ulteriore elemento benaugurante, proprio con Todi, primus inter pares tra le tante prestigiose località turistiche italiane alle quale ogni anno Repubblica dedica le sue pubblicazioni.

 

condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter