Condividi su facebook
Condividi su twitter
L'idea-progetto è stata lanciata dal regista Paolo Genovese e dal giornalista Giuseppe Cerasa durante la diretta web "A Todi la bellezza vi aspetta" promossa da "Le Guide di Repubblica"
paolo genovese

FFF, ovvero Food Film Festival: è l’idea alla quale avevano iniziato a lavorare Paolo Genovese, il regista e sceneggiatore di maggior successo a livello internazionale, ed il giornalista Giuseppe Cerasa, direttore delle “Guide di Repubblica”, vicini di casa nella campagna di Todi. E proprio Todi dovrebbe essere la sede di questa nuova iniziativa culturale.

La notizia è stata “strappata” durante la diretta web “A Todi la bellezza vi aspetta”, un incontro-dibattito sulla ripartenza turistica dell’Italia, promosso venerdì pomeriggio proprio dalle “Guide di Repubblica” ed incentrato tutto intorno alla “città ideale”, come venne eletta nei primi anni Novanta Todi, che si vuole riconfermare tale anche dopo l’emergenza coronavirus.

Dopo un’iniziale ritrosia, Genovese ha rivelato che potrebbe essere proprio questo il momento per tirare fuori il progetto dal cassetto e farlo partire dal 2021. Durante il suo intervento, il regista romano ma con origini umbre, ha detto che la location principale potrebbe essere proprio piazza del Popolo, vista come una grande arena cinematografica naturale.

Qui il programma web tv con ospite Paolo Genovese (a partire dal minuto 12):

Si è parlato anche di potenziali partner, quali la Rai, Medusa e l’Umbria Film Commission, che potrebbe diventare il principale strumento di promozione dell’immagine dell’Umbria nel Mondo. Genovese, che proprio di recente ha girato tre spot della Birra Moretti a Todi, ha insistito molto sul ruolo che la cinematografia ha nella promozione del territorio, citando il caso emblematico di Don Matteo ma anche sue esperienze personali, tra cui “Una famiglia perfetta” che ebbe quale location proprio Todi.

Sull’abbinamento con il tema del cibo, nella sua dimensione culturale e di ambasciatore delle eccellenze enogastronomiche italiane nel mondo, si è soffermato invece Giuseppe Cerasa. Alla presenza del Sindaco, Antonino Ruggiano, che si è detto molto interessato allo sviluppo dell’idea progettuale, i due ospiti, ormai tuderti d’adozione, si sono lasciati con l’impegno di definire meglio i contorni del Food Film Festival.

 

condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter