Condividi su facebook
Condividi su twitter
L’agenzia ha effettuato diversi controlli fino al 22 giugno che hanno evidenziato delle irregolarità in aziende della zona
Pantalla E45 svincolo

In merito all’articolo pubblicato il 3 luglio scorso sulle pagine del nostro giornale, dal titolo Aria “appestata” a Pantalla: chieste azioni urgenti, Arpa Umbria intende fornire alcune precisazioni.

Il 6 maggio l’Agenzia, dopo una segnalazione, è venuta a conoscenza dei disagi dovuti dalle esalazioni maleodoranti presso l’abitato di Pantalla. 

I tecnici di Arpa hanno eseguito un sopralluogo non riscontrando alcun disagio. A seguito però di un ulteriore segnalazione, che sottolineava come gli odori molesti si avvertissero nelle prime ore del mattino, l’Agenzia ha eseguito nuove indagini in prossimità dell’area ex Ediltevere dove viene prodotto bitume modificato e conglomerato bituminoso. I sopralluoghi effettuati (18/5, 29/5 e 22/6), presso una delle ditte presenti nella zona, hanno evidenziato delle irregolarità. In relazione a questa constatazione, Arpa Umbra ha notificato le sanzioni come previsto dalla normativa vigente e la ditta ha provveduto alla regolarizzazione. 

A questo punto, per l’Agenzia le condizioni di disagio percepite dagli abitanti risultavano superate anche e soprattutto in relazione al fatto che dal 14 maggio fino al 3 luglio, data di pubblicazione dell’articolo, non sono pervenute segnalazioni. Una nuova segnalazione è pervenuta solo nella giornata del 6 luglio e sono ora in corso gli accertamenti del caso”.

condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter