Condividi su facebook
Condividi su twitter
I sindaci di centro-sinistra dei comuni di Fratta Todina, Massa Martana e San Venanzo, mettono in evidenza la situazione del nosocomio ancora insoddisfacente
COVID-HOSPITAL-OSPEDALE-3-720x399

Tre sindaci della Media Valle del Tevere, quelli dei Comuni di Fratta Todina, Massa Martana e San Venanzo, tornano sull’argomento ospedale di Pantalla. I tre sindaci chiedono di mettere in urgente evidenza la forte criticità relativa ai servizi riattivati e a quelli non ancora resi disponibili presso l’Ospedale territoriale della Media Valle del Tevere. 

“Tale situazione – scrivono in una nota congiunta – è stata ampiamente messa in luce ripetutamente, da ultimo nell’incontro in video conferenza di tutti i sindaci del territorio dello scorso 14 luglio, agli organi regionali… ma i giorni passano e la situazione presso il nostro Ospedale resta ampiamente insoddisfacente.

Richiediamo ancora una volta per il nostro Ospedale territoriale la riattivazione completa di tutti i servizi esistenti prima della emergenza e il completo reintegro presso lastruttura ospedaliera di tutto il personale sanitario ed infermieristico “disperso” nei vari ospedali regionali.

Ribadiamo la necessità dell’attivazione del servizio  H24 del 118 nelle postazioni di Marsciano e Todi al fine di assicurare il rispetto dei tempi di intervento previsti nelle linee guida del pronto soccorso.

Sollecitiamo, inoltre, gli organi regionali a prevedere nel prossimo Piano sanitario Regionale la trasformazione dell’Ospedale della Media Valle del Tevere di Pantalla in un DEA di 1° Livello, lavorando in sinergia con le Istituzioni locali,  nella prospettiva dell’ottenimento della deroga ministeriale e, comunque, a destinare risorse per il suo potenziamento, avendo sperimentato anche durante la fase dell’emergenza Covid la centralità e la funzionalità strutturale dello stesso”.

condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter