Condividi su facebook
Condividi su twitter
Il sindaco di Todi ha incontrato una delegazione del Movimento, al termine del quale è stata espressa la volontà di lavorare in sinergia per l’obiettivo comune
COVID-HOSPITAL-OSPEDALE-3-720x399

Il Sindaco di Todi, Avvocato Antonino Ruggiano, ha incontrato, nella sala della Giunta Municipale, una folta delegazione del Movimento Civico “Ospedale di Pantalla”.

Nel corso dell’incontro, i rappresentanti del Movimento hanno espresso le proprie preoccupazioni, in relazione alla completa riattivazione dei servizi dell’Ospedale della Media Valle del Tevere, che, come è noto, nel pieno della emergenza da Coronavirus, era stato indicato dalla Regione Umbria come Ospedale COVID regionale.

Il Comitato, che nei mesi scorsi è stato molto attivo sul tema, con una lunga serie di iniziative volte alla sensibilizzazione della opinione pubblica, si è detto disponibile alla collaborazione con la Amministrazione Comunale, sulla strada della difesa del presidio ospedaliero, manifestando tutta la propria perplessità per le scelte della Regione, che rischiano di penalizzare un territorio centrale e determinante come il nostro.

In particolare, appare davvero difficile continuare a pensare che si possa indicare quale Ospedale COVID un centro che sia privo della possibilità di ospitare posti letto di “Terapia Intensiva”.
Delle due l’una: o si potenzia la struttura destinandola a sede di Terapia Intensiva, oppure si torna indietro sulla decisione di indicarlo quale sede antiCOVID.

Ed infatti, se certe scelte potevano avere un senso nel momento della emergenza di primavera, adesso deve essere chiaro che non si può nemmeno ipotizzare che la Media Valle del Tevere possa continuare ad ospitare la sede dell’Ospedale COVID, senza che sia, nel contempo, oggetto di una massiccia campagna di investimenti che portino la struttura al livello di quelle dei capoluoghi di provincia.

Il Sindaco, da parte sua, ha manifestato piena sintonia con il Comitato, in relazione alle preoccupazioni espresse, pur evidenziando che, allo stato, le rassicurazioni che provengono dai vertici regionali, indicano una strada di rilancio e di crescita del nostro polo ospedaliero.

Nello specifico, tanto la Presidente Tesei, quanto l’assessore Coletto e il Direttore Generale Dario, hanno sempre ribadito che non ci sarà all’orizzonte alcun depotenziamento dell’Ospedale di Pantalla e che, al contrario, la Regione è intenzionata ad investire ingenti risorse, tanto umane che di capitali, per la crescita della Media Valle del Tevere.

È adesso il momento di controllare, con attenzione e pignoleria, quello che la Regione sta scrivendo nel nuovo Piano Sanitario Regionale che avremo la possibilità di leggere tra poche settimane.
Dalle scelte di questo piano dipenderà il futuro della sanità nella nostra Regione e del presidio della Media valle del Tevere.

Sempre il Sindaco, ha relazionato al Comitato la attività svolta fino ad oggi, in piena sintonia con tutti i Sindaci della Media Valle del Tevere, che ha visto in questi mesi numerosi incontri con i vertici regionali ed aziendali, con le parti sindacali e con il personale medico sanitario.

In tal senso, il segnale dato dalle Amministrazioni della media Valle del Tevere, a prescindere dai colori politici che esse rappresentano, è apparso come un segnale di grande maturità e ha indicato la strada per poter operare efficacemente alla difesa dell’Ospedale.

Al termine dell’incontro, tanto il Comitato, quanto il Sindaco, hanno espresso la intenzione di allacciare strettissimi rapporti che possano permettere di continuare a lavorare, ciascuno sul proprio ambito di competenza, verso l’obiettivo comune.

condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter