Condividi su facebook
Condividi su twitter
L’appuntamento referendario del 20 settembre prossimo vede il formarsi, anche nella Media Valle del Tevere, degli schieramenti per il sì e per il no
urna referendum

Nasce anche nella Media Valle del Tevere il “Comitato per il NO” al referendum costituzionale del prossimo 20 settembre. I primi sottoscrittori lanciano un appello ai cittadini per impegnarsi in una campagna referendaria a sostegno di una democrazia che mantenga la rappresentanza parlamentare. 

I sostenitori del comitato per il No chiedono che “si facciano riforme volte a migliorare l’assetto istituzionale ed ottenere un taglio reale dei costi della politica, non per indebolire il Parlamento”. Un appello in cui si sottolinea, tra l’altro, che la “Regione Umbria, se vincesse il sì, dimezzerebbe la propria rappresentanza parlamentare rendendo ancora più labile il rapporto tra cittadini/elettori ed eletti. Vogliamo essere rappresentati meglio, non meno”.

Questi i sottoscrittori del Comitato per il No della MVT:
Alvaro Grossi, Alviero Palombi, Antonio Sposicchi, Bruno Chiavari, Carla Franceschini, Carlo Cavalletti, Carlotta Moscatello, Ciro Naturale, Cristian Mattioli, Elisabetta Mantratzi, Emilio Cairoli, Emilio Tenerini, Ettore Paolini Paoletti, Fabio Scorteccia, Fabiano Coletti, Floriana Cerquaglia, Francesca Pettinari, Francesco Matteucci, Franco Battistelli, Gabriella Neri, Giansandro Alunni Roveri, Giorgio Bazzanti, Giovanni Primiera, Gianluca Coata, Jhoel Chiacchieroni, Lorena Ragnoni, Luciano Farnesi, Marco Romoli, Maria Laura Antonini, Mario Luchetti, Mario Tiberi, Marsilio Marinelli, Michela Biagioli, Michele Moretti, Remo Albini, Rita Zietti, Roberta Giuliani, Sergio Pezzanera, Silvano Ricci, Simone Aureli, Stefano Massoli, Stefano Rosati, Stefano Zaffera, Tiziana Sarnari, Valeriano Tascini, Catia Massetti.

condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter