Condividi su facebook
Condividi su twitter

Proposta
petizione ai sensi dell’art.61 della legge regionale 16 febbraio 2010, n.14 “disciplina degli istituti di partecipazione alle funzioni delle istituzioni regionali (iniziativa legislativa e referendaria, diritto di petizione e consultazione)”.

Al presidente dell’assemblea legislativa della regione Umbria.

PREMESSO CHE:
– L’Ospedale della Media Valle del Tevere ( Pantalla ) è frutto, insieme a quello di Branca, di un modello positivo di sanità territoriale in cui da due strutture ospedaliere esistenti ( Todi e Marsciano ) si è giunti ad un unico e moderno nosocomio in grado di servire un bacino di circa 60.000 abitanti;
– La realizzazione dell’Ospedale della Media Valle del Tevere ( MVT ) è frutto di una collaborazione virtuosa fra le comunità e le istituzioni di otto Comuni ( Todi-Marsciano- Deruta-Collazzone-Fratta Todina-Monte Castello di Vibio-Massa Martana-San Venanzo ) che hanno fatto prevalere interessi dell’intero territorio a quelli del campanilismo;
– L’Ospedale fu inaugurato il 21 maggio 2011, ha una superfice di 22.000 metri quadrati divisi in 5 blocchi per 133 posti letto ed è stato dotato di moderne attrezzature;
– Ai primi di marzo 2020 la Giunta Regionale nel piano strategico di emergenza Coronavirus ha indicato nei poli ospedalieri di Branca e della Media Valle del Tevere i due soli ospedali Covid dell’Umbria;
– Dopo vibranti proteste dei Sindaci di Gubbio e di Gualdo Tadino l’ospedale di Branca è stato classificato come ospedale COVID FREE;
– Per dare seguito alle decisioni assunte dalla Giunta Regionale l’ospedale della Media Valle del Tevere è stato completamente svuotato e quindi chiuse tutte le attività sanitarie ordinarie;
– In conseguenza di questa decisione l’intero territorio della Media Valle del Tevere è stato privato di servizi ospedalieri essenziali;
– Anche nei momenti di emergenza l’ospedale MVT essendo struttura di secondo livello priva di terapia intensiva ha assicurato assistenza a pochissimi positivi covid 19 con patologie non gravi;
– Tale scelta non condivisibile nemmeno nel momento di emergenza Covid 19 lo è tantomeno ora che si sono quasi azzerati i ricoveri;

RICORDATO che l’ospedale MTV prima della scelta della Giunta Regionale in questione era dotato di :
– Chirurgia d’avanguardia con il più moderno blocco operatorio dell’Umbria con 5 sale operatorie sempre attive e dotate di strumentazioni al top;
– Una ostetricia e ginecologia;
– Una neonatologia;
– Una medicina
– Un pronto soccorso

Per tutto quanto sopra acclarato i sottoscritti cittadini chiedono che l’Assemblea Legislativa della Regione Umbria impegni la Giunta Regionale a:
– Ridotare in tempi brevi l’ospedale MTV di tutti i reparti con personale e strutture ante emergenza Covid 19 ;
– Prevedere , nel quadro del nuovo piano sanitario regionale che l’ospedale MTV da struttura di base sia classificato Dea di primo livello.

condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter