Condividi su facebook
Condividi su twitter
Torna la bella manifestazione organizzata da Arcus Tuder e TodiGuide, con il centro storico della città animato da giochi, sport, mostre, mercatini e dal corteo storico finale
sbandieratori arcus tuder

A partire da domani 9 ottobre, a Todi si rinnovano i festeggiamenti per il santo Patrono della città: San Fortunato, protettore della città. Nella splendida cornice del centro storico si terrà la ormai tradizionale rievocazione storica a cura dell’ASD Arcus Tuder di Todi che è stata l’ideatrice dell’evento con l’importante collaborazione del team di Todiguide, guide turistiche di Todi e dell’Umbria.

L’edizione 2020, prevede manifestazioni e tornei nei giorni 9-10-11-14 ottobre, con la chiusura finale nel giorno del santo Patrono.

Questi gli appuntamenti principali (in allegato il programma completo della manifestazione).

Concerto di San Fortunato: musicisti artisti amici di Todi, con la direzione artistica di Gabriele Falcioni. Venerdì 9 ottobre, chiesa di San Fortunato.

Il Mercato Medievale “Tipico Todi”. Undicesima edizione della mostra mercato rigorosamente in stile medievale, con artigianato locale , hobbistica ed il meglio dell’enogastronomia umbra.

• Briciole di Jacopone, sabato 10 ottobre alle ore 18.30: Percorso teatrale, a cura di Micromada, ideato dalla testimonianza storica del frate francescano vissuto a Todi.

• Il torneo di tiro con l’arco “Il palio dell’aquila” che si svolgerà sabato 10 sulla scalinata del duomo e che vedrà sfidarsi gli arcieri dei sei rioni storici di Todi.

• Esibizione Gruppo musici e Sbandieratori Arcus Tuder: sabato 10, ore 21.00, Piazza del Popolo.

• Il torneo di tiro con l’arco “La Disfida di San Fortunato” che avrà luogo domenica 11, nel centro storico su un percorso di 12 piazzole: si sfideranno oltre 160 arcieri provenienti da tutta Italia.

• La Giostra dell’Aquila, gara fra gruppi di Tamburini.

.•Le danze della Compagnia Medievale di Todi: un’altra piccola eccellenza tuderte, visto che le loro esibizioni sono sempre molto richieste e applaudite in tutte le feste storiche del centro Italia. Il gruppo è formato da 10 elementi, sia ballerine che ballerini: quest’ultimi con piacere si esibiscono anche in dimostrazioni di combattimento corpo a corpo con riproduzioni di armi medievali.

•Laboratori per grandi e piccini: VestiAmo la storia, Crea il tuo scaccia-guai, a scuola di Danza Medioevale, pittura e telaio.

• Il Banchetto Medievale presso il Nido dell’Aquila: mercoledì 14 tutti i commensali dovranno venire in costume medievale e gustare un prelibato menù in stile antico.

•Il Corteo Storico che si svolgerà domenica pomeriggio alle ore 17.00 e che muoverà attraverso le caratteristiche vie del centro storico, fino giungere alla chiesa di San Fortunato dove verrà celebrata la Santa Messa dal Vescovo Sigismondi.

condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter