Condividi su facebook
Condividi su twitter
Mezzo secolo di eventi sportivi e di vita sociale della comunità di Marsciano
1975 NESTOR basket donne in C

Nel 1970, grazie al preside Natale Tornello, la Nestor basket Marsciano si iscrive per la prima volta alla Federazione italiana pallacanestro. Il campo è quello all’aperto di fianco alla scuola media Gabriele D’Annunzio. In questo 2020, segnato dal Covid-19, la società marscianese taglia il traguardo del mezzo secolo di vita. Ma la prima partita di cui si ha notizia, si gioca nel 1936. L’incontro è a livello dei fasci giovanili di Marsciano e Todi. Vincono i tuderti  24 a 12. Nel 1939 la partita amichevole tra Marsciano e Papiano finisce 24 a 17. Per ritrovare notizie di pallacanestro a Marsciano bisogna aspettare il 1958 quando una giovane squadra prende parte al campionato Csi. Il Csi Marsciano vince in casa della Juventus Todi 20-23. La gara di ritorno si gioca al campetto in terra battuta dell’Oratorio, sotto la pioggia. Vincono ancora i marscianesi 30 a 21.
Il tabellino: Giuseppe Toccaceli 8, Rolando Carloni 3, Luciano Brenci 4, Sergio Spaccini 8, Luigi Santibacci 7, Alberto Menconi. Juventus Todi: Spita (4), Ungaretti (6), Marchetti II (2), Tacchio, Spaccatini (6). Arbitro Petrangeli di Orvieto. Ed eccoci al 1970.

Tornello iscrive una squadra femminile (Gazzelle) e una maschile (Cadetti). Nel 1971 le ragazze debuttano nel campionato di Promozione. Allenate da Giuseppe Toccaceli giocano Lina Batini, Maria Fagioli, Simonetta Iachettini, Federica Luchetti, Stefania Marianeschi, Patrizia Montagnoli, Lucia Nucci, Emanuela Panfili, Marta Scargetta, Lucietta Soccolini, Loretta Vaselli.
Nel 1972 debutta la maschile in Prima divisione. I pionieri sono Paolo Biscarini, Carlo Bizzarri, Piero Gallinella, Graziano Laura, Enzo Migliorini, Marcello Palomba, Massimo Porcari, Luigi Santi, Giuseppe Toccaceli. Le ragazze allenate da Toccaceli crescono in fretta e nel 1975 conquistano la prima storica promozione in serie C. In squadra Lucietta Soccolini, Patrizia Artegiani, Stefania Ambrogi, Stella Sagrazzini, Carla Chiarini, Mary Chiarini, Luisa Carloni, Serena Minciarelli, Maria Grazia Biscarini, Wilma Briziarelli, Lucia Nucci e Serena Marchini. Nel 1980 la pallacanestro migra nel nuovo palazzetto dello sport.

Nel 1981 sale in serie D la squadra maschile. A guidare i marscianesi sono Renzo Palmerini e il suo vice Franco Mancini. In campo sono andati Carlo Arcangeli, Willy Baciarelli, Antonello Bigazzi, Roberto Calzoni, Roberto Canfora, Carlo Cavicchi, Santo Marotta, Enzo Migliorini, Luigi Migliorini, Massimo Minciotti, Fausto Ricci, Claudio Tomarelli, Mario Trequattrini, Massimo Volpi.
Nel 1982, all’inizio di ottobre, il palasport ottiene il visto per la Serie A. Per oltre due stagioni sarà il palcoscenico della Italcable. Per facilitare l’arrivo a Marsciano dei tifosi perugini, l’Italcable mette a disposizione un treno che parte dalla stazione di Sant’Anna. Domenica 26 maggio 1991 il basket marscianese è in festa. La squadra di Santini batte Ellera in gara tre e torna in serie D. Il presidente Luciano Ridolfi, dopo aver assaporato la vittoria, lascia la carica. Gli subentra Paolo Cai.

Nel 2003, presidente Bruno Laura, la squadra allenata da Luigi Simeoni domina la stagione regolare del campionato regionale di C2. Ma ci vuole gara 5 per superare Cannara e volare in C1. Questo il tabellino dei marscianesi: Bernacchia 14, Poeta 11, Berti 10, Comodi, Burini 2, Narducci 9, Laura, Papi, Tano 16, Ragni 11.
Negli ultimi anni la società, prima guidata da Mauro Donati e poi da Franco Pinci, sceglie di privilegiare i giovani locali, partecipando, con la prima squadra, ai campionati regionali. Di storie ce ne sarebbero tantissime altre. Ma ci vorrebbe un libro.

condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter