Condividi su facebook
Condividi su twitter

Se da tempo le Opposizioni Marscianesi nutrivano preoccupazione sui servizi sanitari offerti attualmente dall’Ospedale di Pantalla e soprattutto sulle sue prospettive future ora, dopo il Consiglio Comunale del 29 dicembre scorso, tali preoccupazioni risultano ingigantite. 

In questo Consiglio infatti la maggioranza consiliare di centro destra ha approvato un documento sulla sanità Umbra che, in modo politicamente scientifico, non tiene conto di quello che è il vero tema attuale e cioè la grande difficoltà in cui si trova la popolazione della MVT che, ai disagi arrecati dalla pandemia deve aggiungere gli ancor più gravi disagi arrecati dalla chiusura dei reparti, del Pronto Soccorso e di quasi tutti gli ambulatori del loro Nosocomio di riferimento.
La vaghezza con la quale la maggioranza ha da sempre affrontato questo grave tema è veramente allarmante e purtroppo frutto di un chiaro disegno politico regionale che la nostra Amministrazione asseconda per esclusivi propri interessi politici. 

Per far fronte al Covid-19, l’unico Ospedale in tutta l’Umbria che è stato quasi completamente svuotato e smembrato è quello di “Pantalla” con la conseguente distruzione di equipes mediche e paramediche di alta professionalità; un Ospedale che, unico per la sua centralità in Umbria, con sale operatorie ed attrezzature all’avanguardia oltre ad eccellenti professionalità, poteva vantare un fatturato ben superiore a tutti gli altri Ospedali della ASL 1. 

Aver privato 60.000 utenti di un Pronto Soccorso, del Punto Nascita, dei reparti di Ostetricia e Ginecologia, Medicina Generale , Chirurgia Generale e di tutta una serie di attività ambulatoriali, ha penalizzato nuovamente e oltre misura una popolazione che, senza batter ciglio, aveva accettato con altruismo tali sacrifici nel corso della prima ondata. Come ringraziamento per la disponibilità, zero euro di finanziamento per Pantalla dei 25 milioni messi a disposizione della sanità Umbra dal Governo Centrale con il totale silenzio dei politici di maggioranza del Comune di Marsciano oltre al 1.900.000 stanziato dalla Regione per gli ospedali umbri tutti escluso Pantalla. 

Viene spontaneo da chiedersi ma cosa hanno fatto i nostri cittadini per meritare tale trattamento?
Forse c’è dietro qualche progetto a noi oscuro? Forse il tentativo di una sua privatizzazione? Vogliamo pensare di no! 

Ormai riteniamo che la superficialità con cui la Giunta Tesei ha affrontato questa seconda ondata pandemica è chiara a tutti, anche dopo il soccorso di Bertolaso, ma la cosa più grave è come tale superficialità associata ad incompetenza sia stata assecondata dalla maggioranza di centro destra del nostro Comune che, anche con l’ultimo documento approvato, dimostra solo sudditanza ai Vertici politici regionali senza tenere assolutamente conto delle inderogabili esigenze sanitarie dei propri cittadini che sono l’immediato ripristino a Pantalla di pronto soccorso, punto nascita, chirurgia generale, medicina generale, ambulatori etc…. 

Per questi motivi le opposizioni Marsciano Democratica, Partito Democratico e Frazioni Unite l’Altra Marsciano per Sergio Pezzanera:
– ritenendo la Regione Umbria, con la stretta complicità dell’attuale Maggioranza politica di Marsciano, responsabile di questo dissesto sanitario che interessa la MVT;
– ritenendo umiliante l’utilizzo di Pantalla, quale unico Ospedale dell’Umbria interamente convertito ed in pratica relegato al ruolo di Covid Hotel non essendo dotato ne di terapia intensiva ne subintensiva;

chiedono 

l’immediata Restitutio ad integrum dell’Ospedale di Pantalla con il reintegro di TUTTI i servizi preesistenti in maniera da garantire alla popolazione della MVT una assistenza sanitaria adeguata, al pari degli altri cittadini Umbri.
È chiaro che se ciò non dovesse avvenire questa attuale maggioranza che governa il Comune di Marsciano dovrà assumersi tutte le sue responsabilità davanti alla nostra Comunità. 

condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter