Condividi su facebook
Condividi su twitter
Le difficoltà economiche legate alla pandemia, non hanno impedito all’azienda di elettrodomestici di continuare ad aumentare il proprio fatturato e la presenza sul territorio
mofar negozio todi

L’anno 2020 è stato un anno difficile per quasi tutto il mondo produttivo e del commercio, a causa della pandemia da coronavirus che ha limitato fortemente gli spostamenti e le attività di tutta la popolazione. Molti settori hanno visto ridurre drasticamente i propri fatturati, perché costretti dal legislatore alla chiusura dell’azienda (come bar, ristoranti, palestre, ecc)., o perché la limitazione degli spostamenti delle persone ne ha impedito di fatto l’attività, come è stato per le agenzie di viaggio.

In questo quadro piuttosto complicato, ci sono state aziende che sono però riuscite a contenere le perdite. E non parliamo solo di imprese legate al settore alimentare ed ai beni essenziali, ma anche di comparti come gli elettrodomestici, in cui la Mofar Elettrodomestici è riuscita addirittura ad incrementare il proprio fatturato.

Mofar, con i suoi tre punti vendita dislocati nella Media Valle del Tevere (Deruta, Marsciano, Todi) , copre un territorio che va anche oltre tali confini e rappresenta (a parte le grandi catene nazionali), il maggior rivenditore dell’Umbria nel settore degli elettrodomestici, della telefonia e dell’informatica.

Una realtà imprenditoriale che costituisce un importante contributo allo sviluppo economico ed occupazionale del comprensorio e che per il 2021, proverà ad accrescere ancora la sua presenza sul mercato, grazie alla sua numerosa e fidata clientela.

condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter