Condividi su facebook
Condividi su twitter
All’inaugurazione è intervenuto il segretario regionale Aldo Tracchegiani, il quale ha annunciato l’apertura di altri circoli sul territorio regionale
cambiamo simbolo

È stato inaugurato a Massa Martana il circolo del partito politico “CAMBIAMO!”. L’evento è stato presieduto da Gianluigi Falcone. Nel corso della cerimonia è intervenuto il segretario regionale di “Cambiamo!”, Aldo Tracchegiani, il quale ha sottolineato: “In Umbria si stanno gettando le fondamenta di un partito politico che racchiude gli ideali di quella destra moderata e di ispirazione liberale che negli ultimi anni ha visto disperdersi i propri elettori. Un partito volto al mantenimento dei principi propri della civiltà occidentale senza per questo rinunciare ad innovative idee riformiste che potranno in un futuro garantire la modernizzazione e la crescita della nostra regione e della nostra Italia.

“Cambiamo!” si impegnerà nel donare nuovamente importanza all’Umbria tramite la realizzazione di quelle opere infrastrutturali indispensabili per la modernizzazione del territorio: la strada Tre Valli sulla quale abbiamo già tenuto un convegno il 27 Luglio scorso con i vari esponenti della politica locale e non, il nodo stradale di Perugia, il completamento della Terni-Civitavecchia, il potenziamento dell’aeroporto di S. Egidio, la ristrutturazione e la restituzione ai cittadini della FCU oramai in un vergognoso stato di abbandono, la ricostruzione delle zone disastrate dal sisma, in intollerabile ritardo, nonché le necessarie opere di prevenzione da dissesto idrogeologico, vera grande emergenza della regione. Inoltre sono molti i temi da rivedere: le problematiche ambientali, il rilancio del turismo e della cultura, l’ammodernamento dell’agricoltura di qualità, l’attrazione di investimenti industriali e l’innovazione tecnologica, un’attenzione ai giovani, che rappresentano il nostro futuro e un argine al calo demografico che l’Umbria sta registrando, la sicurezza, lo sport, le problematiche sociali.

Esprimiamo il nostro totale dissenso per le decisioni della giunta regionale di trasformare gli ospedali di Pantalla e Spoleto in ospedali covid-19 poiché Pantalla è l’unico tra Terni e Perugia e l’ospedale di Spoleto è di riferimento per l’intera Valnerina. È inoltre umiliante il silenzio in cui si rifugia la nostra regione, ma anche tutte le altre regioni italiane, nonché addirittura il governo nazionale, sulle opere del recovery plan per l’accentramento statale su questo piano di intervento straordinario. Ringrazio per la partecipazione e ci incontreremo nelle prossime settimane per inaugurare in Umbria altri circoli politici di Cambiamo!”. 

condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter