Condividi su facebook
Condividi su twitter
La presidente della Regione, ha emanato nuove disposizioni, inerenti l’attività e gli spostamenti all’interno del territorio regionale
pescatore

La presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei, ha emanato  oggi 26 marzo l’Ordinanza n.26 che stabilisce ulteriori misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid in materia di spostamento ed attività legate all’esercizio della pesca sportiva, dilettantistica ed amatoriale ed alle attività  di prove e produzione, e relativi spostamenti, dei soggetti professionali  e dei  professionisti dello spettacolo dal vivo nei settori della danza, del teatro, del cinema e della musica.

Riguardo alla pesca sportiva, “A decorrere dal 28 marzo 2021 e fino al 2 aprile 2021, nonché nella giornata del 6 aprile 2021, è consentito lo spostamento esclusivamente nel territorio della provincia di residenza, domicilio o abitazione per l’esercizio della pesca sportiva, dilettantistica ed amatoriale ai soggetti muniti di licenza di pesca in corso di validità. Le attività di pesca sono consentite con l’obbligo di rientro nella medesima giornata presso la propria residenza domicilio o abitazione. Con riferimento alle attività di vigilanza ittica volontaria sono consentiti gli spostamenti all’interno del territorio provinciale delle guardie ittiche- volontarie di cui all’articolo 42 della legge regionale 22 ottobre 2008, n. 15. Le attività di pesca altresì sono consentite nel rispetto del distanziamento interpersonale di almeno 2 metri indossando dispositivi di protezione individuale”.

“Per il medesimo periodo di cui al comma precedente è consentito lo spostamento esclusivamente nel territorio della provincia di residenza, domicilio o abitazione per l’esercizio delle attività di pesca sportiva, dilettantistica ed amatoriale in forma individuale nei laghetti di pesca sportiva cui all’articolo 37 della legge regionale 22 ottobre 2008, n. 15 con esclusione dell’effettuazione di qualsiasi forma di competizione o gara. Per le finalità di cui al periodo precedente sono derogate le disposizioni degli articoli 3 e 4. Le attività di pesca sono consentite nel rispetto del distanziamento interpersonale di almeno 2 metri indossando dispositivi di protezione delle vie respiratorie”.

Per quanto riguarda le attività dello spettacolo, “Sono consentite le attività di prove e produzione, ed i relativi spostamenti all’interno del territorio regionale, ai soggetti professionali ed ai professionisti dello spettacolo dal vivo, muniti di contratto di convocazione prove ed iscritti alla cassa previdenziale, nei settori della danza, del teatro, del cinema e della musica nel rigoroso rispetto delle disposizioni del DPCM 2 marzo 2021.

In allegato l’Ordinanza della Regione.

Allegati
Ordinanza.pdf

condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter