Condividi su facebook
Condividi su twitter
Apprendiamo dai social che il nostro centro storico, in questo fine settimana, potrebbe essere teatro di una manifestazione di negazionisti Covid, no vax e no mask.
Ci chiediamo e chiediamo al sindaco di Todi: ammesso che la manifestazione sia stata preliminarmente autorizzata dalle autorità competenti, è opportuno che si svolga un raduno siffatto nella nostra città? Essendo un “consesso” (basta vedere i video su YouTube) dove non vengono rispettate le misure di distanziamento sociale né, tantomeno, utilizzati i dispositivi di protezione individuale, quali misure di sicurezza sono state concordate? Il sindaco ha dato il nulla osta allo svolgimento dell’iniziativa? Cosa ha da dire a riguardo? Lascerà che, ancora una volta, l’immagine di Todi sia legata, magari in foto e riprese video, a messaggi osceni che si ripercuotono in modo nefasto anche sulla capacità di attrarre turisti?
Potrebbe anche sorgere l’equivoco per cui l’assonanza inquietante tra il noto hashtag #todidipauranonha e il titolo di questa manifestazione –  “No Paura Day”, per l’appunto – faccia apparire Todi, tutta intera, una città di  negazionisti. Si è pensato a questo?
Confidiamo poi che l’Ordine dei medici prenda gli opportuni provvedimenti disciplinari nel confronti del medico tuderte (ora in pensione) animatrice dell’evento. Stiamo parlando di un soggetto che utilizza i social, spesso in modo violento, per propagandare falsità smentite da qualsiasi evidenza scientifica, tanto da aver indotto lo stesso Facebook a eliminare il suo profilo più volte e, nonostante ciò, i post pubblicati hanno riscosso anche l’apprezzamento di un membro della giunta comunale.
Questa cialtroneria antiscientifica è, infine, uno schiaffo alle numerose famiglie tuderti che sono state colpite dal COVID, in particolare, a quelle (non poche) che hanno perso i loro cari e a chi ha lottato, salvandosi, in una camera di terapia intensiva.
Sindaco, non permetta questo oltraggio!

condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter