Condividi su facebook
Condividi su twitter
Un ventiduenne di origine tunisina è stato trovato dai Carabinieri in possesso di piante di marjuana e di quasi due chili di droga essiccata
marijuana

I Carabinieri della Stazione di Marsciano, nell’ambito di attività investigativa finalizzata al contrasto del fenomeno dello spaccio di stupefacenti, hanno tratto in arresto  un ventiduenne di origine tunisina residente nella cittadina umbra, ritenuto responsabile di detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio. 

Nel corso di perquisizione effettuata presso il proprio domicilio, l’uomo è stato trovato in possesso di 10 piante di marijuana alte circa 80 cm e di quasi 2 chili di tale sostanza essiccata, contenuta in un barattolo.
Nel momento del rinvenimento della marjuana, il giovane tunisino, nel tentativo di impedirne il sequestro, si è scagliato contro i carabinieri, che hanno subito reagito immobilizzandolo.

Posto agli arresti domiciliari su disposizione della Procura della Repubblica di Spoleto, nella mattinata odierna è stato condotto presso il Tribunale che ha convalidato l’arresto.
Nel medesimo contesto, i carabinieri di Marsciano hanno anche deferito in stato di libertà tre donne residenti a Marsciano, per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio in concorso con l’arrestato.   

     

condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter